Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

LA SENTENZA

Integralismo, botte e nozze obbligate: condanna e espulsione


Brescia e Hinterland
15 giu 2021, 08:28
Una ragazza pakistana cammina per strada - © www.giornaledibrescia.it

Una ragazza pakistana cammina per strada - © www.giornaledibrescia.it

Era terrorizzata. Tanto da ad accettare sotto minaccia addirittura di sposare l’uomo, che da datore di lavoro si era trasformato in fidanzato e che la picchiava, umiliava e insultava. E che ieri nel processo di appello, dopo la condanna in primo grado a tre anni e quattro mesi per stalking, maltrattamenti e sequestro di persona, ha patteggiato una pena di due anni, dieci mesi e venti giorni. Si tratta di un 35enne pakistano, agli arresti domiciliari dall’agosto 2020, per il quale il giudice ha disposto l’espulsione dall’Italia una volta scontata la pena.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli