Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

VIOLENZA SULLE DONNE

Il marito le dà fuoco dopo un litigio e la uccide

Redazione Web

Brescia e Hinterland
27 set 2020, 16:46
USTIONATA DAL MARITO, E' MORTA

È morta all'ospedale di Genova, dove era ricoverata da una settimana, una donna di 45 anni di origini marocchine alla quale domenica scorsa il marito, connazionale di dieci anni piu grande, aveva, secondo le indagini, dato fuoco dopo un litigio in casa avvenuto a Brescia, in via Tiboni, nel quartiere Urago Mella, per futili motivi. 

Mina Safine, questo il nome della donna, era stata avvolta dalle fiamme e i carabinieri in casa avevano trovato liquido infiammabile. Per questo era scattato l'arresto del marito, Abderahim Senbel, accusato di tentato omicidio. Accusa che ora si trasforma in omicidio

L'uomo è stato interrogato in settimana e si è avvalso della facoltà di non rispondere. Anche lui è rimasto ustionato in alcune parti del corpo ed è stato piantonato in ospedale.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli