Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

IL CASO

Finti sordomuti, truffatori veri: hanno colpito anche a Brescia


Brescia e Hinterland
7 dic 2019, 19:52
Carabinieri al lavoro - Foto di archivio

Carabinieri al lavoro - Foto di archivio

Alle vittime prescelte, per lo più anziani incrociati nei parcheggi dei centri commerciali di mezza Lombardia mostravano fogli su cui avevano riprodotto il nome di una fantomatica associazione, la Handicap International, per conto della quale dicevano di essere incaricati di raccogliere fondi.

Per il resto, fingevano di essere sordomuti, come le persone che sostenevano di assistere. Peccato che fosse tutto falso, come svelato dai Carabinieri della Compagnia di Cremona che hanno intercettato i quattro - due uomini e due donne, una delle quali minorenne e segnalata alla Procura presso il Tribunale per i Minori di Brescia - all'esterno del centro commerciale Gran Rondò di Crema.

Tutti giovanissimi - il maggiore aveva 24 anni - e rumeni, i quattro sono stati trovati in possesso di banconote di vario taglio, verosimilmente racimolate attraverso le truffe avvenute non solo nel Cremasco ma pure nel Bresciano, come risulta da un modulo che attesta sei versamenti di denaro anche a Brescia e Berlingo.

Sul conto dei quattro è emersa una sfilza di precedenti penali. Ora devono rispondere anche di truffa in concorso aggravata e sostituzione di persona. Dai Carabinieri viene un appello: chi avesse donato denaro a persone e secondo modalità analoghe a quelle descritte, non manchi di segnalarlo ai militari dell'Arma della Compagnia di Cremona (03725581).

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli