Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

I DATI

Decessi nel Bresciano, +185% rispetto a quelli accertati da Covid


Brescia e Hinterland
4 apr 2020, 11:30
Un reparto Covid - Foto Ansa  © www.giornaledibrescia.it

Un reparto Covid - Foto Ansa © www.giornaledibrescia.it

Ora il quadro è completo. O quasi. Ed è spietato. Lo scorso mese sono morti 3.854 bresciani. Quanto di solito avviene in un intero inverno. Solo che quest’anno le nostre comunità hanno dovuto fare i conti con un’epidemia troppo a lungo sottovalutata.

Il virus, con una velocità esplosiva, pare aver contagiato 190mila bresciani, quasi uno su sei, 21 volte in più del dato ufficiale. Quello che i tamponi non dicono. Ma il lascito devastante di questo marzo maledetto è una novena di decessi, in media 124 ogni giorno, quasi quattro volte i lutti di un marzo «normale».

I comuni più colpiti, secondo lo studio di Giornale di Brescia e InTwig, ve li abbiamo raccontati giorno dopo giorno. Orzinuovi è passato da 16 a 81 morti (solo 41 Covid), Palazzolo da 19 a 98 (30 Covid), Manerbio da 7 a 67 (30 Covid). Ma è nelle piccole comunità, pur con numeri ridotti, che l’impennata di decessi è stata maggiore.

Leggi l’articolo integrale sull’edizione Giornale di Brescia in edicola oggi, sabato 4 aprile 2020, scaricabile anche in formato digitale

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli