Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

LE DICHIARAZIONI

Covid-19, Del Bono e Gori: «Non è andato tutto bene»


Brescia e Hinterland
30 giu 2020, 23:07

«Nella confusione della catena di comando la città si è aggrappata ai sindaci e alla comunità sanitaria. Eravamo disarmati in una guerra contro un nemico subdolo, invisibile. La fortissima Lombardia si è dimostrata un gigante dai piedi d'argilla. Non è andato tutto bene purtroppo. Non è scattata l'emergenza nazionale come sarebbe dovuto accadere e Brescia e Bergamo hanno dovuto organizzarsi». Così il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, durante la presentazione a Brescia del libro «Il grande flagello» del giornalista Massimo Tedeschi.

"IL GRANDE FLAGELLO"

«C'è stata purtroppo all'inizio una sottovalutazione generale, purtroppo non si è all'inizio pigiato quel bottone grazie al quale forse risparmiare più vite di quante ne avrebbe comunque risparmiate chiudere Alzano e Nembro - aggiunge il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori -. Perchè nel primo caso si parla del ritardo di un mese e mezzo. Le carenze del governo regionale certo ci sono state: dati che sono mancati, carenza di mascherine e tamponi. Credo comunque che la struttura ospedaliera pubblica e privata lombarda resti un modello. L'errore semmai è stato pensare che quel nemico si potesse battere solo facendo perno sugli ospedali». 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli