Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

L'APPROFONDIMENTO

Contratti «pirata» e tilt domanda-offerta: le piaghe del lavoro


Brescia e Hinterland
11 giu 2021, 06:50
Stagionali, il settore più in crisi per l’sos personale è quello turistico - © www.giornaledibrescia.it

Stagionali, il settore più in crisi per l’sos personale è quello turistico - © www.giornaledibrescia.it

La contrapposizione esplode in polemica. Da un lato, gli esercenti che lamentano posti di lavoro vacanti che, nonostante l’offerta, rimangono tali. Dall’altro, i disoccupati che a testa alta ribattono: «Per l’impegno che richiedete, non ci pagate abbastanza». Sullo sfondo di una contesa che rischia di lasciare dietro di sè solo un polverone stagionale, i problemi reali che rischiano di fare saltare il banco sociale restano però almeno due. E no, tirata la riga e incrociati i (pochi, per la verità) dati aggiornati disponibili, non si tratta né di «giovani scansafatiche» né di «Reddito di cittadinanza di comodo». La piaga del lavoro che c’è ma non si vede si divide tra il cortocircuito ancora impressionante (nonostante internet, nonostante i Centri per l’impiego, nonostante i social) tra domanda e offerta e, soprattutto, la sempre più incalzante insofferenza verso quella che il sindacato definisce la sconfitta occupazionale dell’ultimo decennio: i contratti pirata.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli