Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

PATRIMONIO

Chiusura temporanea per Pinacoteca, prima però MuseoCity


Brescia e Hinterland
4 mar 2022, 08:47
La sala dedicata all’opera di Giacomo Ceruti sarà riallestita -  © www.giornaledibrescia.it

La sala dedicata all’opera di Giacomo Ceruti sarà riallestita - © www.giornaledibrescia.it

Due giorni per scoprire (o riscoprire) i musei bresciani anche attraverso visite guidate e laboratori. E due giorni per visitare la pinacoteca Tosio Martinengo prima della chiusura temporanea che consentirà di riallestire le sale del Sei e Settecento: la riapertura il 25 marzo, compleanno del museo, con un fine settimana di festa e iniziative.

MuseoCity

Anche i musei bresciani aderiscono da quest’anno alla manifestazione milanese MuseoCity che offre l’apertura straordinaria di musei e collezioni. Sabato e domenica sarà possibile visitare il museo di Santa Giulia e il museo delle armi Luigi Marzoli, il parco archeologico Brixia e la pinacoteca Tosio Martinengo con biglietto ridotto e orario prolungato dalle 10 alle 21. Nel complesso di Santa Giulia, la chiesa di Santa Maria in Solario potrà essere ammirata con la nuova illuminazione disegnata dall’arch.

Laura Salvatore Nocivelli e sponsorizzata dai Rotary bresciani. In tutti i musei sono previste visite guidate a tema e laboratori (dettagli nella scheda a fianco). Alla manifestazione aderiscono anche la casa museo di Palazzo Tosio (sede dell’Ateneo, in via Tosio 12) e il Museo Diocesano di via Gasparo da Salò, anche in questo caso con aperture straordinarie, visite guidate e laboratori.

Al Museo Diocesano focus sui codici miniati - © www.giornaledibrescia.it

Nuovo allestimento

Per la pinacoteca Tosio Martinengo, il prossimo sarà l’ultimo fine settimana di visita prima della chiusura straordinaria per il riallestimento delle sale dedicate al Settecento. In particolare, si interverrà sul corpus di dipinti di Giacomo Ceruti di proprietà dei Civici Musei, ai quali si è di recente aggiunto anche il «Ritratto di bravo» giunto in dono all’Amministrazione comunale lo scorso anno come legato del signor Domenico Galantino, e affidato a Fondazione Brescia Musei per l’esposizione in pinacoteca.

La collezione bresciana possiede una decina di dipinti di Ceruti, parte di tema pauperistico (i famosi «pitocchi») ma anche ritratti di personaggi bresciani. Il riordino della sezione consentirà una migliore lettura della produzione del pittore settecentesco, anche in vista della mostra in programma il prossimo anno. A questo fine, Brescia Musei ha emesso un bando (lunedì la scadenza) finalizzato a individuare soggetti interessati alla sponsorizzazione del programma di rilancio 2022-24 della Tosio Martinengo.

Riapertura

La pinacoteca riprirà con il nuovo allestimento il 25 marzo, per un fine settimana di festeggiamenti. In programma, anche lo spettacolo di danza del coreografo Diego Tortelli «Stanze/Ro- oms», già proposto al teatro Valli di Reggio Emilia e ridisegnato ad hoc per gli spazi del museo bresciano.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli