Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

IL CASO

Candidato nonostante il kalashnikov. La commissione dice sì


Brescia e Hinterland
9 nov 2018, 07:00
Nulla osta. Talat Chaudhry Sultan Tas in due differenti versioni

Nulla osta. Talat Chaudhry Sultan Tas in due differenti versioni

Talat Chaudhry Sultan Tas, il 43enne candidato al parlamentino di Porta Cremona di origini pachistane e passaporto italiano finito nell’occhio del ciclone per la foto con un kalashnikov in braccio postata su Facebook, può correre per un posto nel Consiglio di quartiere di Porta Cremona.

L'ha stabilito la Commissione verificatrice dopo aver preso atto delle risposte di questura, prefettura e tribunale sul conto del candidato che aveva ammesso la paternità dell'immagine e riconosciuto l'errore.

«Non giudicatemi per una foto» aveva chiesto Chaudhry annunciando l'intenzione di concorrere ugualmente, nonostante la polemica innescata dal suo post su Facebook.

L’articolo completo è sul Giornale di Brescia in edicola oggi, scaricabile anche in formato digitale

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli