Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

SOLIDARIETÀ

Boom di aiuti: migliaia di matite e quaderni volano in Africa


Brescia e Hinterland
12 giu 2019, 08:44
I quaderni pronti per essere spediti a chi non ne ha - © www.giornaledibrescia.it

I quaderni pronti per essere spediti a chi non ne ha - © www.giornaledibrescia.it

Il risultato sembrava difficilissimo da raggiungere, ma grazie alla solidarietà dei roncadellesi l’obiettivo di aiutare padre Luca Vinati si è potuto concretizzare. Detto, fatto. L’appello era stato lanciato nelle settimane scorse per dare un sostegno a un compaesano impegnato, dall’altra parte del mondo, ad aiutare i più bisognosi. La comunità si è scatenata: gli scatoloni contenenti il materiale di cancelleria da destinare a padre Luca in missione a Bubaque, nell’arcipelago delle isole Bijagos nella Guinea Bissau, alla parrocchia dedicata a «Nossa Senhora Imaculada dos Bijagos», sono pronti per essere spediti.

Quasi 2.000 matite, oltre 1.600 matite colorate, poco meno di 1.000 pennarelli, 1.700 penne, 1.900 quaderni piccoli, 6.987 quadernoni, e poi ancora temperini, evidenziatori, forbici, album da disegno, colla, compassi, goniometri, fermagli per fogli, centinaia di gomme, pastelli a cera, plastilina. Insomma tutto quello che serve per fare in modo che i piccoli seguiti dal missionario roncadellese possano svolgere in maniera adeguata l’attività scolastica. «Perché il materiale che si trova qui - aveva spiegato proprio padre Luca Vinati - è di bassa qualità: per questo motivo mi sono rivolto alla mia comunità, perché come cristiani siamo chiamati a manifestare concretamente il nostro amore per i nostri fratelli, per aiutare questi bambini a studiare e divenire uomini e donne di buona volontà. Chiederemo ai ragazzi e alle famiglie di comprare il materiale a un prezzo equo e rispettoso: questo per non ridurre tutto a semplice assistenzialismo, ma per rendere le persone protagoniste del loro sviluppo umano e sociale, rispettoso della loro dignità».

I proventi che si otterranno verranno poi utilizzati per l’acquisto di ulteriore materiale. Soddisfatto è anche il curato don Massimo Pucci: «Sentiamo spesso padre Luca. Con grande orgoglio posso solo dire grazie a tutta la comunità di Roncadelle che ha mostrato grande generosità. Abbiamo raggiunto quanto richiesto, ricordo con piacere come tanti bambini abbiano aiutato a colorare e abbellire gli scatoloni per la raccolta. Ringrazio tutti, anche quelli che hanno donato solo una matita, e le varie associazioni che hanno aderito».

 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli