Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

IL RIEPILOGO

Amministrative 2018: i risultati comune per comune


Brescia e Hinterland
11 giu 2018, 08:48
descrizione immagine

Ha vinto il centrosinistra. Giovanni Battista Sarnico a Ospitaletto, Samuele Alghisi a Manerbio, Andrea Soregaroli a Quinzano d’Oglio, Delia Castellini a Toscolano Maderno, tutti sindaci uscenti, sono stati rieletti. E con largo margine.

La continuità sembra la cifra di questa tornata (qui la mappa), seppur con qualche eccezione). A Offlaga ha prevalso il primo cittadino uscente Giancarlo Mazza, che ha bissato la vittoria di cinque anni fa su Giuseppe Moretti. A Milzano Massimo Giustiziero resta sulla poltrona più alta del municipio. A San Zeno prevale Marco Ferretti, assessore uscente. A Berzo Inferiore è stato riconfermato Ruggero Bontempi. 

A Castelcovati - l’unico paese con un duello femminile - c’è un sindaco nuovo, Alessandra Pizzamiglio, che tuttavia avrà al fianco l’uscente Camilla Gritti, dominus dell’Amministrazione nei dieci anni precedenti.

A Malonno è stato eletto sindaco il 34enne Giovanni Ghirardi.

Ci sono da registrare anche cocenti sconfitte. Come a Borno, dove Vera Magnolini ha perso la fascia tricolore che ora viene indossata da Matteo Rivadossi. A Soiano del Lago, paese commissariato, stessa sorte ha subto l’ex vicesindaca Francesca Minini, battuta da Alessandro Spaggiari. Anche Trenzano ha voltato decisamente pagina con il civico Italo Spalenza, che ha battuto il candidato del centrodestra (unito in questo caso) Severino Merlini.

La sorpresa più clamorosa arriva comunque da Berlingo, con il mancato quorum: arriverà un commissario, e poi ci saranno nuove elezioni.

Nessuna sorpresa negli altri tre comuni che vedevano un solo candidato sindaco in corsa e che hanno raggiunto il quorum. A Ponte di Legno è stato eletto Ivan Faustinelli, Giorgio Bontempi è stato riconfermato ad Agnosine e Gian Battista Guerra ha vinto a Barghe.

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli