Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

ABITUDINI E TRADIZIONI

A Brescia più cremazioni che sepolture

Redazione Web

Brescia e Hinterland
16 mag 2016, 09:29
descrizione immagine
Cambiano le tradizioni funerarie dei bresciani. Nel 2015 in città il numero di cremazioni (1.159) ha superato quello delle sepolture (1.067).
Una pratica che a livello nazionale si è accentuata solo nell’ultimo decennio: fino al 1963 la Chiesa aveva posto il divieto, ma anche dopo il via libera la pratica ha stentato a decollare. Questione di cultura e di abitudini, ma soprattutto mancanza di forni crematori nella maggior parte delle province italiane.
 
Nella seconda metà degli anni 2000 l’impennata: dallo zero iniziale, ora in l’Italia tocca quota 22%, tenendo conto che i forni crematori sono presenti solo in quaranta città della penisola. In testa la Lombardia, con dodici strutture.
 
Tutte le informazioni e i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi e scaricabile in formato digitale 
 
 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli