Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

L'ARRESTO

Vedono i carabinieri e gettano l'hashish nel fosso


Bassa
21 gen 2021, 06:00
Un pezzo di hashish - Foto © www.giornaledibrescia.it

Un pezzo di hashish - Foto © www.giornaledibrescia.it

Non era gente del posto. Ad Alfianello nella prima sera di una notte d’inverno una coppia di forestieri balza subito all’occhio. E la segnalazione è presto rimbalzata alla pattuglia dei carabinieri di Pontevico in servizio nella zona. Dopo una rapida verifica infatti sono stati recuperati 135 grammi di hashish e per i due è scattato l’arresto.

La vicenda è accaduta martedì sera. Quando la pattuglia ha incrociato la Audi A3 con a bordo una coppia, ha subito capito che non si trattava di gente del posto e ha deciso di controllarla per capire quale motivazioni avesse per essere in zona. Accesi i lampeggianti i carabinieri hanno cercato di attirare l’attenzione degli occupanti del veicolo che improvvisamente hanno capito che sarebbero stati fermati e hanno lanciato un sacchetto dal finestrino.

Poco dopo la vettura ha accostato e i carabinieri hanno controllato i documenti del ragazzo e della ragazza. Si tratta di un 27enne di origine marocchina e di una ragazza italiana di 23 anni. Entrambi sono residenti in provincia di Cremona ed entrambi non avevano un valido motivo per violare la zona rossa.

Immediatamente sono stati sanzionati per 533 euro ciascuno e dopo i carabinieri hanno recuperato quello che era stato gettato dal finestrino. Si trattava di un panetto di hashish da 100 grammi, da consegnare o appena ritirato. Per questo la perquisizione si è spostata a casa dei due ed ha permesso di recuperare altri 35 grammi della stessa sostanza e materiale per confezionare le dosi. Per entrambi è subito scattato l’arresto per spaccio.

 

 

Articoli in Bassa

Lista articoli