Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

PRALBOINO

Teresa taglia la torta e il traguardo delle 106 primavere


Bassa
22 lug 2018, 06:30

Teresa Papa ha compiuto 106 anni - © www.giornaledibrescia.it

«Ga risóm» (ci risiamo) «domà i’è 106, amo giü èn pö». Così alla vigilia del compimento dei suoi numerosissimi anni, che ora vanno ben oltre il secolo, con visibile compiacimento e giovanile entusiasmo, si lascia andare Teresa Papa vedova Sgarzini. Ha tagliato il traguardo delle 106 primavere: è la decana di Pralboino.

Le impressioni sul suo compleanno, in maniera concisa, le ha rilasciate nei giorni scorsi, nel corso dei festeggiamenti fatti in gran pompa, alla casa di riposo di Pralboino. Nonostante la longevità, non ha smarrito il suo brio e il suo humor di sempre.

Occhietti furbi, sempre attenta a quanto le accade intorno, non si lascia scappare niente, saluta tutti quelli che entrano nella sala del ricovero e per ognuno ha parole di cordialità. D’altronde dalla «sua» postazione che mantiene insediata da sempre, quella in fondo all’atrio del «Longini Morelli» riesce a tenere sotto controllo il via-vai quotidiano di parenti e amici.

Teresa nasce a Pralboino il 21 luglio del 1912. Per lei si profila una vita non semplice. Ha soli 19 anni quando il tifo la assale. Un’insidia che però riesce a debellare. Momento felice il matrimonio, lo scambio di anelli con Giuseppe e tre amorevoli figli: Giacomo, Pietro e Domenica. L’impegno quotidiano la trova dedita alla casa, alla prole e a dar una mano al coniuge nel lavoro dei campi. La sua fibra e la sua vitalità hanno avuto conferma, ancora una volta, solo cinque anni fa quando si è sottoposta, con successo, a due interventi per ridare luce ai suoi occhi. Dopo la rimozione delle cataratte, si è riappropriata di 9/10 e 10/10.

 

Articoli in Bassa

Lista articoli