Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Sequestrata discarica di amianto a Montichiari


Bassa
24 ott 2012, 16:06
descrizione immagine

Il personale del Nucleo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale (NIPAF) di Brescia e quello della Sezione di P.G. del Corpo Forestale dello Stato in coordinamento con la Procura della Repubblica, hanno sequestrato una discarica di amianto nella Bassa bresciana, a Montichiari, oltre a due autoarticolati caricati con bancali di lastre di eternit non bonificato e quindi non idonee al trasporto e allo smaltimento in discarica.

L’attività investigativa condotta ha permesso agli uomini della Forestale, dopo la chiusura la scorsa settimana dell’altra discarica di amianto in via Brocchi a San Polo, di individuare l’attività illecita consistente al momento nel trasporto sugli autoarticolati sequestrati di lastre di eternit contenenti amianto, non trattate con gli inertizzanti superficiali realizzati con prodotti incapsulanti. 
Gli accertamenti hanno permesso inoltre di verificare che altro materiale, già messo a dimora sul piano posa rifiuti della discarica, risultava non conforme alla normativa in quanto svariati pacchi contenenti lastre di eternit risultavano lacerati in più punti ed il materiale stesso non risultava trattato con inertizzanti superficiali realizzati con prodotti incapsulanti ovvero risultava trattato su un solo lato delle lastre, determinando un grave rischio di inquinamento ambientale da fibre di amianto.

Al controllo della documentazione in possesso degli autisti dei mezzi, gli agenti riscontravano che sul Piano di Lavoro in possesso dei trasportatori veniva dichiarato che “il materiale conferito risulta correttamente trattato e incapsulato secondo le normative specifiche”, palesemente in contrasto con quanto accertato dai Forestali. I due autisti sono quindi stati denunciati alla Procura per “uso di certificazione falsa durante il trasporto”. 

La verifica dei Forestali sullo stoccaggio del materiale rifiuto ha permesso di accertare il mancato rispetto delle prescrizioni previste dalla Autorizzazione Integrata Ambientale: sono stati quindi denunciati il responsabile tecnico della discarica e l’amministratore unico della stessa per “attività di gestione di rifiuti in difformità alle prescrizioni autorizzative”.

Articoli in Bassa

Lista articoli