Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Sciopero della fame a oltranza contro Green Hill


Bassa
2 dic 2011, 18:14
descrizione immagine

Sciopero della fame contro Green Hill. Alcuni attivisti hanno cominciato venerdì pomeriggio un digiuno a oltranza davanti al Municipio di Montichiari per protestare contro la struttura in cui si allevano cuccioli di beagle destinati ai laboratori di tutta Europa per la sperimentazione. «Attrezzati solo di acqua e coperte iniziamo un digiuno a oltranza finché il lager non verrà chiuso».

Non solo. Come era stato annunciato in occasione della manifestazione che un paio di settimane fa aveva portato a Montichiari circa quattromila manifestanti, sempre venerdì, in mattinata, i rappresentanti del «Coordinamento Fermare Green Hill» e del Comitato locale Montichiari contro Green Hill si sono presentati in Municipio per consegnare al sindaco Elena Zanola le 16.896 firme.

«Ho scritto una lettera ai neo ministri dell’Interno e della Salute - ha detto la Zanola -. La questione è infatti questa: se vogliono che tutti gli allevamenti di animali destinati alla sperimentazione chiudano devono solo fare una legge».
 

Articoli in Bassa

Lista articoli