Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

LA STORIA

«Quel giorno in cui salvammo il mio amico Gianni Agnelli»


Bassa
11 set 2019, 08:28
Alla cene: Sbardellati (il primo a sinistra) durante un ritrovo periodico con l’Avvocato e amici

Alla cene: Sbardellati (il primo a sinistra) durante un ritrovo periodico con l’Avvocato e amici

Due vite lontane le cui strade si intrecciano in un evento drammatico per allacciarsi in un’amicizia che sarà per perpetua. È la storia di Giuseppe Sbardellati e Gianni Agnelli.

Il primo di estrazione umile, contadina; il secondo di casato signorile e illustre imprenditore, principale azionista e amministratore della Fiat.

Ai tempi della Seconda guerra mondiale il destino...

Leggi l'articolo integrale sull'edizione del GdB in edicola oggi, mercoledì 11 settembre, scarcabile anche in formato digitale

Articoli in Bassa

Lista articoli