Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Omicidio Raccagni, arrestato il quarto uomo della banda


Bassa
1 apr 2015, 11:56

E’ stato arrestato in Albania Ergren Cullhaj, ventottenne ritenuto tra i responsabili della rapina degenerata in omicidio in cui l’8 luglio dello scorso anno ha perso la vita Pietro Raccagni, macellaio di Pontoglio morto dopo undici giorni di agonia in seguito alle lesioni subite durante l’aggressione.

Su Cullhaj pendeva un mandato di cattura internazionale emesso il 16 gennaio dal Tribunale di Brescia per omicidio, sequestro di persone e lesioni gravi. Era l’ultimo componente della banda che mancava all’appello: assieme ai complici, tutti albanesi, è accusato inoltre di avere partecipato ad una serie di rapine in villa tra il Bresciano e la Bergamasca.

La cattura del quarto uomo della gang è avvenuta a seguito di indagini condotte dal Comando Provinciale dell'Arma dei Carabinieri Reparto Operativo - Nucleo Investigativo di Brescia e sostenute da personale del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia della Direzione Centrale della Polizia Criminale con un raccordo con l'Interpol di Tirana.

Nei mesi scorsi erano stati arrestati i cugini Pjeter e Vitor Lleshi e Vlashi Anton. Oltre ai compontenti della banda, anche Vitor Bershimi è finito in manette all'inizio di quest'anno in seguito alla condanna in contumacia per favoreggiamento: per il giudice ha cercato di aiutare Vitor Lleshi a fuggire dall'appartamento che condividevano.

Articoli in Bassa

Lista articoli