Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL CASO

Legionella, l'assessore Gallera: «Una vittima accertata»


Bassa
11 set 2018, 11:26

«A ieri fino alle ore 20 vi sono stati 235 accessi al pronto soccorso, 196 sono le persone attualmente ricoverate, 12 le persone che hanno rifiutato il ricovero o che sono state dimesse, due i decessi, uno con una diagnosi accertata di legionella». 

Lo ha detto l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera riferendo in Consiglio regionale sull'epidemia di polmonite che sta interessando il bresciano. 

«In 12 casi, sul numero totale, è stato accertato che si tratta di legionella - ha aggiunto -. Non ci sono elementi per ritenere che l'infezione stia continuando e che ci siano contagi successivi a quelli già accertati. La curva epidemica e' in calo». 

Per l’assessore, si è trattato finora di «un evento anomalo e particolare che ha colpito soprattutto gli uomini (70%), anziani o con patologie immunodepresse. Non c’è ragione di chiudere le scuole». 

Articoli in Bassa

Lista articoli