Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL CASO

Autotrasportatore ma senza patente: un bis da maxi multa


Bassa
24 nov 2020, 14:05
Il suv Lamborghini sul mezzo fermato dalla Polstrada di Chiari in Brebemi - © www.giornaledibrescia.it

Il suv Lamborghini sul mezzo fermato dalla Polstrada di Chiari in Brebemi - © www.giornaledibrescia.it

Trasportare merce senza averne titolo, in barba alle regole tanto più nei giorni della pandemia, quando molte aziende che operano legalmente si dibattono tra problemi infiniti. Non sono sfuggiti ai controlli della Polstrada di Chiari due conducenti sorpresi a trasportare merci (un suv di lusso, in un caso...) in modo non ammesso.

L'episodio più clamoroso riguarda un cittadino di origine peruviana che è finito nella rete dei controlli in Brebemi per ben due volte in pochi giorni. Nel primo caso, che risale a lunedì, l'uomo è stato fermato mentre su un camion immatricolato per trasporto ad uso proprio trasferiva merce per conto terzi. Il conducente aveva con sé una patente peruviana scaduta nel 2019 senza peraltro che avesse mai provveduto a ottenere un permesso internazionale. Non solo: la proprietà del veicolo non era stata aggiornata e irregolarità sono state riscontrate anche sul tachigrafo.

In totale all'uomo sono state contestate violazioni per 2.250 euro, con ritiro della patente e decurtazione di 10 punti. Contestualmente è stato elevato un verbale pari a 5.691 euro a carico del proprietario del mezzo, sottoposto a fermo amministrativo per 3 mesi e affidato in custodia allo stesso proprietario.

Il venerdì però agli agenti non è sfuggito lo stesso conducente alla guida dello stesso camion sempre in Brebemi: alla lista di contestazioni si sono così aggiunte la guida con patente ritirata e con mezzo sottoposto a fermo amministrativo. Il veicolo peraltro è stato poi sequestrato con revoca della custodia.

Non meglio è andata a un giovane piemontese che per conto di una azienda milanese è stato fermato mentre effettuava il trasporto di un suv Lamborghini Ursus con targa tedesca alla quale aveva sovrapposto quella di prova, benché il veicolo fosse perfettamente funzionante (di fatto simulava un guasto per giustificare il trasferimento del mezzo). Tanto è valso una sanzione da 955 euro con ritiro della patente e decurtazione di 10 punti al conducente e successivo verbale da 4.133 euro e fermo amministrativo del mezzo per tre mesi a carico del proprietario dello stesso.

Articoli in Bassa

Lista articoli