Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL LUTTO

Addio a Samantha, morta a 23 anni per la fibrosi cistica


Bassa
11 gen 2021, 11:21
Samantha Gogna

«Riposa in pace dolce angioletto, libera di respirare». «Lei aspettava il secondo dono, che non è arrivato». «Respira libera e a pieni polmoni, ora che puoi». «Sei sempre stata una guerriera e ho sempre ammirato questa tua straordinaria fame di vita».

Sono alcune delle frasi con cui, sul web, amici e amiche hanno dato l’ultimo saluto a Samantha Gogna, 23enne di Ghedi, che, dopo una vita troppo breve e una malattia troppo lunga, se n’è andata. Gli anni terreni di Samantha sono scivolati via su un doppio binario.

Da un lato la fibrosi cistica, che l’ha costretta a lunghi ricoveri, a un doppio trapianto, al respiratore artificiale. Dall’altro la voglia di vivere. Nel 2018, come aveva raccontato sulla sua pagina Facebook, Samantha aveva firmato per un secondo trapianto a distanza di sue anni dal primo.

Nei periodi in cui la malattia gliel’ha concesso, Samantha non ha mai rinunciato alla vita. Come quando, in occasione del 18° compleanno, partecipò al «Ballo delle debuttanti», la festa di mezza estate organizzata dai commercianti. Sono molte le amiche che, postando la foto di quel giorno, dicono «vogliano ricordarti così».

Un’altra sua amica ci consegna una frase, che Samantha le confidò tempo fa. Una frase-testamento, che celebra la forza di Samantha: «Nonostante la fibrosi, ho deciso di continuare a essere felice». Oltre a un grande vuoto e ad un senso di smarrimento, Samantha lascia i genitori e una sorella. Il funerale si terrà domani alle 14 nella chiesa parrocchiale. Ieri mattina, intanto, alla messa celebrata all’oratorio, i fedeli hanno pregato per lei.

Articoli in Bassa

Lista articoli