Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

NEI CAMPI

Acqua puzzolente e pesci morti: stop all'irrigazione


Bassa
12 giu 2019, 12:52
Moria di pesci nel canale La Seriola, tra Isorella e Gambara - © www.giornaledibrescia.it

Moria di pesci nel canale La Seriola, tra Isorella e Gambara - © www.giornaledibrescia.it

Tanfo e pesci boccheggianti, oltre ad altri animali già morti che galleggiavano nel canale. Non è passata inosservata la situazione nelle campagne tra Isorella e Gambara, dove i primi ad accorgersi dell’anomalia nelle acque del canale La Seriola sono stati gli addetti del Consorzio Allegri, che all’alba si accingevano ad avviare le operazioni per l’irrigazione dei campi.

Con l’accorrere a Gambara di Carabinieri, Polizia Locale, Polizia Provinciale e Servizio veterinario dell’Ats di Leno si è scatanata l’apprensione di molti dei residenti, specie a ridosso della paratoia di via Gazzo dove si era accumulata la maggior parte dei pesci moribondi.

La sospensione dell’attività di irrigazione è stata inevitabile in attesa di capire l’origine dell’inquinamento che ha causato la moria, per individuare la quale è stato prelevato un campione di acqua che sarà analizzato da personale dell’Arpa, mentre alcuni dei pesci sono stati affidati ai laboratori dell’Istituto Zooprofilattico di Brescia. Le forze dell’ordine nel frattempo hanno risalito l’asta del canale in direzione di Gottolengo e Isorella seguendo le tracce inconfondibili del pesce boccheggiante.

A seguire le operazioni anche il neo insediato assessore all’ecologia del Comune di Gambara, Dario Pirelli, che ha raccolto anche le preoccupazioni dei residenti. Il timore di molti è che dietro l’episodio possa esserci uno sversamento di reflui d’allevamento, di cui alcuni avrebbero avvertito l’odore, anche se al momento non vi sarebbe alcun riscontro all’ipotesi.

 

Articoli in Bassa

Lista articoli