Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

BRENO

Se ne è andato il «bomber Trecca»


Valcamonica
10 mag 2018, 06:15
Giampaolo Treccani

Giampaolo Treccani

Nell’album dei calciatori che hanno fatto grande il «fobal» della Valle Camonica, «il bomber Trecca» si è guadagnato un posto d’oro nell’area di rigore. Giampaolo Treccani, anima del glorioso Breno, se n’è andato a 56 anni: il suo fisico tutto nervi e fantasia, che per 20 anni ha regalato esultanze sui campi della Lombardia, si è dovuto arrendere ad un male incurabile che in sei mesi gli ha tolto tutto.

A piangerlo, restano la moglie Bruna e la figlia Francesca, la mamma Stefanina e i fratelli Loredana e Marco. I funerali venerdì alle 14.30 in duomo a Breno partendo dalla chiesetta di San Siro. Treccani era figlio di un calcio fatto di pochi calcoli e tanta poesia, dove l’amicizia valeva più di un gol. Dopo il debutto con i gialloblù di Piamborno, approda al «suo» Breno: nei 4 anni sotto mister Lupi e Mismetti, Treccani vince il campionato di Promozione e alza al cielo la Coppa Italia nella storica finale contro la Pistoiese. Non fece gol, a Maratea: ma la rete dell’uno a uno nella semifinale di Volterra fu il lasciapassare per la storia.

Il secondo grande amore fu il Sellero: da giocatore finì come allenatore vincendo tre campionati fino all’Eccellenza. Gli ultimi anni alla squadra femminile dell’Unica-Futura. Con il nuovo Breno col presidente Mario Cocchi, è chiamato in panchina: un anno in agrodolce, poi ancora a Sellero con Flavio Trovadini. Poi, la malattia e un addio troppo rapido, come uno dei suoi dribbling in area.

Articoli in Valcamonica

Lista articoli