Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

AMBIENTE

L'ex pescicoltura? Sarà una culla per i gamberi


Valcamonica
11 ott 2019, 06:50
Uno scorcio dell’ex centro di pescicoltura che si trova nella zona industriale

Sogna di diventare una riserva protetta. Ma anche una scuola a cielo aperto dove insegnare educazione ambientale e un incubatoio per il ripopolamento del fiume Oglio. A Boario Terme c’è una pescicoltura da riportare in vita. E, dopo anni di attesa, potrebbe succedere davvero. «Il progetto è pronto e aspettiamo che apra il bando della Regione per poter partecipare alla gara», assicura Massimiliano Verga, figlio d’arte della pesca camuna e consigliere nazionale della Fipsas. «In questo luogo ci sono cresciuto e sogno di farlo ripartire, insieme a tutti i pescatori di Darfo».

Tra le frazioni di Angone ed Erbanno, dove l’Ogliolo viene deviato da una condotta artificiale, si trovano le vasche della pescicoltura costruita negli anni Ottanta e per quasi vent’anni orgoglio della sezione pescatori di Darfo, fino all'abbandono.

«Questa situazione era inaccettabile e sei mesi fa abbiamo firmato un contratto di comodato d’uso con il Comune», ha aggiunto Verga...

Leggi l’articolo integrale sull’edizione del GdB in edicola oggi, venerdì 11 ottobre, scaricabile anche in formato digitale

Articoli in Valcamonica

Lista articoli