Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

L'ADDIO

Dolore a Montecampione per la scomparsa di Federico Mattiacci

Francesco Moretti

Valcamonica
1 set 2021, 11:56
Federico Mattiacci, 32 anni - Foto © www.giornaledibrescia.it

Federico Mattiacci, 32 anni - Foto © www.giornaledibrescia.it

Si è svegliata nel dolore ieri mattina Montecampione, con l’arrivo della notizia della morte di Federico Mattiacci, il 32enne alpinista milanese, ma di casa nella località camuna, che lunedì, mentre stava percorrendo insieme al fratello minore Luca la cresta che da Cima Presena porta al Passo dei Segni, nel gruppo della Presanella, ad una quota di circa 2.900 metri, è scivolato e caduto per oltre cento metri lungo un canale.

Il giovane era partito proprio da Montecampione, la località dove ogni estate trascorreva le vacanze con la famiglia. Qui Federico era conosciuto e ben voluto da tutti anche per il suo lavoro di animatore presso il Consorzio tanto che il Cda e i dipendenti del Consorzio, hanno voluto ricordarlo così: «Per 16 anni ha lavorato con noi come animatore con passione, dedizione, pazienza, professionalità. Generazioni di montecampionesi sono state cresciute da lui, e con lui hanno passato i pomeriggi più spensierati della loro infanzia a divertirsi in montagna, il luogo che più amava al mondo. Purtroppo, proprio la montagna lo ha portato in cielo. Noi non lo dimenticheremo mai».

Laureato in scienze motorie, Federico era maestro di educazione fisica presso l’Istituto di cultura e lingue delle Marcelline a Milano e nutriva una enorme passione per la montagna, oltre che essere maestro di tennis in diversi centri. Tanti messaggi di cordoglio. Sabato alle 11 al Campo polivalente di Montecampione la cerimonia di commiato.

Articoli in Valcamonica

Lista articoli