Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

L'EMERGENZA

Cercatore di funghi disperso in Mortirolo, anche i droni in campo


Valcamonica
19 set 2020, 08:29
Eliambulanza - Foto di repertorio

Eliambulanza - Foto di repertorio

Sono riprese all'alba le ricerche del cercatore di funghi di cui si sono perse le tracce dal pomeriggio di ieri, quando l'uomo avrebbe dovuto fare ritorno all'auto dove lo attendeva un amico con in quale era partito per setacciare i boschi del Mortirolo. L'amico l'ha atteso invano nella zona dell'albergo Belvedere dalle 16, ora dell'appuntamento, e dopo aver a lungo atteso invano ha lanciato l'allarme.

Dell'uomo - G.M., residente a Sale Marasino - al momento non si hanno ancora notizie.

Dopo le battute di ieri che hanno visto impegnati fino a sera tarda i Vigili del fuoco di Darfo e Edolo e i tecnici del Soccorso Alpino, i volontari della Protezione civile locale e ben due elicotteri (l'eliambulanza e un velivolo dei Vvf), da questa mattina la zona della Val Varadega, nella fascia più a nord del Mortirolo, verso la località Pianaccio, sono nuovamente al lavoro molte squadre di ricerca.

In campo, da Brescia e Milano anche personale specializzato dei Vigili del fuoco (le unità Tas, acronimo di Topografia applicata al soccorso, e Saf, Speleo-alpino-fluviale) oltre ai droni che dal cielo contribuiranno a scandagliare la vasta zona assieme agli elicotteri, il cui impiego è nuovamente atteso in giornata.

 

Articoli in Valcamonica

Lista articoli