Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

DOPO IL MALTEMPO

Bomba d'acqua in Valcamonica, conta dei danni e lavori in corso


Valcamonica
31 lug 2020, 09:34
BOMBA D'ACQUA IN VALCAMONICA

Dopo una lunga notte di lavoro, continuano in queste ore gli interventi di Vigili del fuoco e Protezione civile per liberare le strade e le case allagate dalla bomba d’acqua che ieri sera si è abbattuta sull’Alta Valcamonica.

Ingenti i danni, specialmente a Ponte di Legno, dove si sono registrati diversi smottamenti, oltre all’esondazione del torrente Arcanello e all’allagamento di più di una strada. Interpellato questa mattina per un aggiornamento, il sindaco Ivan Faustinelli ha riferito di ore frenetiche, con ancora diverse situazioni da risolvere. Tra queste, le baite di Case di Viso sommerse dalla pioggia e dal fango, oltre alla frazione di Pezzo che è rimasta senz’acqua a causa di un danneggiamento all’acquedotto comunale e presenta danni strutturali ad alcune vie di comunicazione. Gli abitanti delle case che sorgono vicine al torrente sono state evacuate per precauzione.

La strada del passo Gavia, dopo la frana di ieri sera, resta ancora chiusa: si sta intervenendo con l'ausilio di mezzi meccanici per liberare le carreggiate da massi e detriti.

Non ci sono feriti a causa del maltempo, ma ad una prima ricostruzione i danni materiali sembrano essere rilevanti, seppur ancora da quantificare con precisione.

Nella serata di ieri, una ragazza è stata liberata dalla sua auto, dopo che era rimasta bloccata nell’abitacolo, circondata da uno smottamento. Sul posto anche i carabinieri di Ponte di Legno.

INTERROTTA LA STRADA PER IL GAVIA

 

Articoli in Valcamonica

Lista articoli