Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

CATANUTORATO

Omar Pedrini diventa milanista, ma solo per Zamboni & Franzoni


Tempo Libero
23 mar 2021, 17:21
«Vincenzina e la fabbrica»

Omar Pedrini è diventato milanista (anche se ha fatto fotografare il neonato Leone Paolo in tenuta biancoblù)? No, non temano i tifosi delle Rondinelle. Accade solo per un ruolo da editore ed amico.

È in rete il video di «Vincenzina e la fabbrica», la cover della canzone di Enzo Jannacci contenuta nell’album di Manuele Zamboni e Marco Franzoni «La Signora Marron», pubblicato da Bluefemme Stereorec e edito, appunto, dallo Zio Rock attraverso la sua «Senza vento Edizioni Musicali».

Pedrini (che porta nel nome Sivori) ha regalato alla clip un cameo, girato alla Trattoria Bontempi di Montirone: lo si vede, mentre gioca a carte con Franzoni e beve vino, con sciarpa rossonera al collo, in aderenza ad un paio di frasi del testo («0-0 anche ieri, ’sto Milan qui / ’sto Rivera che ormai non gioca più»).

Intanto, Zamboni è alla guida di una Giulia 1300 Super dell’Alfa Romeo, in immagini, in pieno clima anni Settanta, incrociate con quelle della «Vincenzina» Gloria Secci, mentre - dopo l’intro di tromba di Francesco Venturini - scorre la bella rilettura, con echi tex-mex (un po’ come se Jannacci avesse invitato a cena i Calexico). Le riprese sono avvenute con l’assistenza di Paolo Lazzaroni e Anna Migliorini.

Articoli in Tempo Libero

Lista articoli