Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

STRUTTURE

Il PalaBrescia diventa Gran Teatro Morato


Tempo Libero
30 set 2017, 07:30
Erede del «glorioso» Tenda. L’interno del  PalaBrescia, ora Gran Teatro Morato

Erede del «glorioso» Tenda. L’interno del PalaBrescia, ora Gran Teatro Morato

La voce era nell’aria da tempo e, sebbene manchi tuttora l’ufficialità, un particolare emerso nelle ultime ore svela, di fatto, il segreto: il PalaBrescia ha un nuovo gestore operativo, il gruppo padovano Zed! Entertainment. Non solo: è cambiato anche il nome del vecchio «Tenda» di via San Zeno, già passato da Pala Banco di Brescia a PalaBrescia a fine 2016, al termine del contratto di sponsorizzazione con l’istituto di credito.

La gloriosa struttura, inaugurata nel 1983, si chiama ora Gran Teatro Morato, in omaggio al brand alimentare di Altavilla Vicentina che la sponsorizza (un marchio che in Italia è secondo soltanto a Barilla, per volumi prodotti nella panificazione confezionata, stando ai dati forniti da Il Sole 24 ore). Ed è proprio il fatto che gli ultimi comunicati stampa di Zed! riportino il nuovo appellativo della struttura a suonare come una conferma (indiretta ma assolutamente precisa) che i «rumors» corrispondevano a verità.

Si tratta di una novità non da poco, le cui conseguenze sulla realtà bresciana sono tutte da verificare: quel che è certo è che la politica di Zed! - la società capitanata dal vulcanico Diego Zabeo, che già gestisce a Padova il Gran Teatro Geox e la Kioene Arena, e che programma il PalaGeorge di Montichiari nella nostra provincia - è in genere quella di muoversi a 360º, non solo nel campo della musica, del cabaret, del musical e del teatro, ma anche in quello dell’intrattenimento popolare, ovvero feste e sagre.

Nelle settimane che verranno capiremo se l’ingresso in città rispetterà il canovaccio o si muoverà lungo direttrici diverse, come peraltro è stato finora nel centro monteclarense, riservato per alcuni appuntamenti di grosso impatto e con alta aspettativa di pubblico. Da Matel S.p.A , che ha in carico il teatro (di proprietà della Diocesi di Brescia), non arrivano per ora conferme ufficiali; ed è anche comprensibile, considerato che l’iniziativa pare nelle mani di Zed!. Ma nemmeno da Padova, per ora, giungono news; filtrano tuttavia voci secondo le quali una conferenza stampa di presentazione dell’intero progetto, ampia ed esaustiva, è alle viste; mancano giusto alcuni elementi per indirla, in particolare il completamento di un articolato programma di interventi strutturali con i quali si andrebbe a modificare l’aspetto interno della struttura, per renderla più accogliente. Nei prossimi giorni ne sapremo di più. Ranieri slitta a marzo. Intanto, proseguono gli annunci di spettacoli al... Gran Teatro Morato: l’ultimo, per ora, ha riguardato il nuovo fenomeno Riki (venerdì 23 febbraio), che farà slittare a marzo MassimoRanieri.

Articoli in Tempo Libero

Lista articoli