Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

MUSICA

Festa dell'Opera, la città diventa un magnifico palcoscenico


Tempo Libero
9 giu 2019, 09:49
FESTA DELL'OPERA: IL GRAN FINALE

Applausi e molto stupore: l'ottava Festa dell'Opera ha fatto centro, trasformando Brescia in un grande palcoscenico, con bagni di folla in ognuna delle tappe-spettacolo.

Arie, melodrammi, divertissement, a riecheggiare sono state le note dei grandi, da Mozart a Puccini, passando per Bizet e Doninzetti.

 

IL GIORNO DELL'OPERA

 

Più di settanta gli eventi in calendario, tutti raccolti sotto il titolo «Re/Regine. Potere/Passione», e i luoghi simbolo della Leonessa hanno ospitato soprani e baritoni. A destare la cusiorità del pubblico, oltre alla musica, anche i luoghi di Brescia solitamente inaccessibili, come ad esempio la sala cinese di Palazzo Averoldi in via Moretto o i giardini della Prefettura.

 

 

 

 

 

 

Ad aprire questa giornata dedicata all’opera è stato, all’alba, il Bazzini Consort al Convento dei padri carmelitani a San Pietro in Oliveto, in Castello.

Poi i saluti ufficiali al Teatro Grande, casa della musica bresciana, con Turandot.

 

Articoli in Tempo Libero

Lista articoli