Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

MUSICA

Eurovision Song Contest 2021: l'Italia trionfa con i Maneskin


Tempo Libero
23 mag 2021, 07:23

«Rock'n'roll never die». Il rock and roll non morirà mai. Così Damiano, il carismatico frontman dei Maneskin, ha commentato a caldo la vittoria all'Eurovision Song Contest con Zitti e Buoni sul palco dell'Ahoy Arena di Rotterdam.

Nell'esibizione finale, con il trofeo in mano, la band ha cantato nuovamente il brano, stavolta senza censurare le parolacce che erano state tolte come richiesto dal regolamento. I Maneskin vincono l'Eurovision Song Contest 2021 con il brano Zitti e buoni, con 524 voti.

Al secondo posto Francia e poi Svizzera. La band romana era quarta dopo il voto della giuria di qualità, ma ha rimontato su Svizzera, Francia e Malta grazie al televoto. I Maneskin riportano l'Eurovision in Italia dopo 31 anni: sono i terzi artisti italiani a vincere la competizione europea dopo Gigliola Cinquetti nel 1964 e Toto Cutugno nel 1990. 

Neanche il tempo di festeggiare e sui Maneskin si abbatte la bufera. Nel mirino dei social finisce Damiano, accusato di aver sniffato cocaina durante la diretta tv (in un video lo si vede abbassarsi sul tavolino) e in molti chiedono la squalifica dell'Italia. Ma il cantante non ci sta e nella conferenza stampa della notte rimanda al mittente ogni accusa: «Io non uso droghe. Non dite una cosa del genere. Niente cocaina». 

Il leader degli Afterhours, Manuel Agnelli, è felicissimo per la vittoria del «suo» gruppo, che insieme a lui arrivò secondo nell’undicesima edizione di X Factor. Intenso il messaggio che dedica alla band sul suo profilo Instagram.

Articoli in Tempo Libero

Lista articoli