Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Rugby

TOP 10

Rugby, Transvecta a Padova per tentare la rimonta

Gianluca Barca

Sport
Rugby
14 mag 2022, 00:02
CALVISANO, SERVE UNA VITTORIA

Il Calvisano sta come d’autunno sugli alberi le foglie. Aggrappato a quei quattro punti di distacco maturati nella semifinale di andata e che ancora fanno sperare nella rimonta, possibile nei numeri, ma difficilissima nella sostanza, perché nessuno negli ultimi vent’anni ha mai rimontato in trasferta una sconfitta subita in casa nella prima partita dei play off. E stasera allo stadio Plebiscito (ore 18.05, diretta su Raisport canale 58 e sui social Fir) il Petrarca proverà a scuotere l’albero cui i gialloneri restano avvinghiati: se le foglie cadranno subito, il match non avrà praticamente storia. Viceversa, un inizio positivo del Transvecta potrebbe insinuare nei padovani il tarlo del dubbio.

La squadra di Marcato e Jimenez, all’andata, ha conquistato una vittoria senz’altro utile per raggiungere la finale ma decisamente inferiore al pronostico e alle previsioni. Imbrigliato dalla difesa accorta allestita da Guidi al San Michele, il Petrarca ha dovuto aspettare l’80’ per chiudere i conti con un calcio di Lyle dalla piazzola. Il Calvisano, ancora senza Hugo, van Zyl e Ragusi, non potrà che riprovare stasera a replicare quel copione: resistere, resistere, resistere con la speranza che un possesso più sicuro rispetto quello di sette giorni fa (in prima linea torna Luccardi per Marinello) a un certo punto mandi gli avversari in confusione, quattro punti in fin dei conti sono meno di una meta non trasformata. È chiaro che più il match resterà in bilico più sarà la squadra ospite a trarne un’iniezione di fiducia. A questo punto della stagione l’aspetto mentale vale più di quello fisico. Il vero problema per la formazione giallonera, casomai, è la profondità della rosa: a questi livelli, nessun giocatore dell’età (33 anni) e della stazza di Vunisa, 125 chili, tiene il campo per tutti e 80 i minuti. E la mancanza di un gioco al piede di lunga gittata obbliga a difendersi a lungo sulla battigia. Molto dipenderà quindi anche dalla disciplina e dall’atteggiamento che l’arbitro, il rodigino Boraso, avrà verso coloro che teoricamente dovrebbero interpretare la parte degli assediati. 

Calcio, basket, pallavolo, rugby, pallanuoto e tanto altro... Storie di sport, di sfide, di tifo. Biancoblù e non solo.
Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 o GDPR*

Scelte 

Due i cambi nel Calvisano, entrambi in prima linea: di Luccardi per Marinello si è detto, mentre D’Amico sostituirà Leso, che va in panchina. Il Petrarca oltre a sostituire l’infortunato Esposito con Zini aggiunge chili in mischia con Panozzo, Di Bartolomeo e Pavesi. L’obiettivo è vincere la partita con gli avanti per poi lasciare ai trequarti la possibilità di decidere la dimensione del bottino.

Formazioni

Petrarca Padova Lyle; Fou, De Masi, Broggin, Zini; Faiva, Tebaldi; Trotta, Casolari, Nostran; Panozzo, Galetto; Pavesi, Di Bartolomeo, Spagnolo. A disposizione.: Borean, Carnio, Hasa, Michieletto, Ghigo, Citton, Sgarbi, Schiabel. Transvecta Calvisano Vaccari; Mastandrea, Garrido-Panceyra, Mazza, Bronzini; Peruzzo, Albanese; Vunisa, Izekor, Lewis; Ortis, Van Vuren; D'Amico, Luccardi, Brugnara. A disposizione: Barducci, Morelli, Leso, Grenon, Maurizi, Bernasconi, Consoli, Susio. Arbitro Sig. Boraso (Rovigo). 

Articoli in Rugby

Lista articoli