Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

CALCIO

La carriera di Davide Dionigi, il nuovo allenatore del Brescia


Sport
10 dic 2020, 22:47
Davide Dionigi mentre esce dalla sede del Brescia - Foto © www.giornaledibrescia.it

Davide Dionigi mentre esce dalla sede del Brescia - Foto © www.giornaledibrescia.it

Il Brescia Calcio ha ufficializzato l’ingaggio di Davide Dionigi come nuovo allenatore dopo Diego Lopez, a sua volta subentrato a Gigi Delneri

Dionigi è nato a Modena il 10 gennaio 1974. Da giocatore è cresciuto nelle giovanili del club emiliano, dove gioca come attaccante. A 17 anni viene aggregato alla prima squadra del Modena e fa il suo esordio in serie B

Successivamente, il Milan nota le sue doti di attaccante e lo acquista aggregandolo alla primavera. Poi, nel 1993, l'esperienza al Como in C1 e il grande salto con la Reggiana che nel 1994 lo fa debuttare in serie A

Dopo essere tornato al Como ha poi vestito le maglie di Torino e Reggina, con cui nel 1996/97 vive la migliore stagione della sua carriera: capocannoniere della serie B con 24 reti in 37 presenze. 

Approda quindi alla Fiorentina nel 1997/98, ma è chiuso da Batistuta e totalizza solo due presenze, prima di passare in autunno al Piacenza, dove rimarrà per tre stagioni. 

Poi Sampdoria e di nuovo Reggina, con cui retrocede e contribuisce l'anno successivo a riportare la squadra in serie A. Passa quindi al Napoli in Serie B, dove gioca due stagioni tra alti e bassi, realizzando 27 reti in 63 presenze. 

Infine il ritorno alla Reggina e ancora Bari, Ternana, Spezia, Crotone, Taranto e Andria, con cui conclude la carriera all'età di 36 anni. In carriera vanta 482 presenze dalla A alla C con 126 gol. 

La sua prima esperienza in panchina risale al 9 novembre 2010, quando subentra aulla panchina del Taranto (1^ Divisione). Qui resta due anni mancando la promozione in serie B ai play-off. Poi la nuova esperienza alla guida della sua Reggina in serie B nel 2012, ma viene esonerato l'anno dopo quando si trova al 19esimo posto. 

Nel 2014 arriva sulla panchina della Cremonese in serie C, ma a causa della mancata promozione in serie B dopo i play-off non viene riconfermato per la stagione successiva. A marzo 2015 solo due gare da tecnico del Varese con due sconfitte che valgono l'esonero. Poi le esperienze in Lega Pro al Matera nel 2015 e al Catanzaro nella stagione 2017-2018. 

Lo scorso anno la chiamata dell'Ascoli al posto di Guillermo Abascal con la squadra in cattive acque che porta alla salvezza prima del divorzio avvenuto in agosto. Adesso Dionigi ricomincia con il Brescia

 

 

Articoli in Sport

Lista articoli