Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

TRA MARE E LAGHI

In Germania l'Europeo Asso 99, in Adriatico il Campionato delle Ecobarche, nel golfo di Salò la Tre Velica

Redazione Web

Sport
4 ott 2022, 22:19
Le Eco barche delle Università a Monfalcone - Foto © www.giornaledibrescia.it

Le Eco barche delle Università a Monfalcone - Foto © www.giornaledibrescia.it

Al Chiemsee, bacino della Baviera, si è corso il Campionato Europeo Asso 99, la bellissima barca lacustre ideata da Ettore Santarelli. Cinque regate, una flotta con barche di Austria, Germania, Svizzera, Ungheria e Italia. Il successo finale è andato al tedesco Leopold Fricke, figlio d'arte, atleta della squadra tedesca del 49Er. Secondo ha chiuso Luitpold von Bayern, il principe di Baviera, che ospitava le imbarcazioni nel canale della sua isola di quel Lago. Terzo è l'ungherese Tomas Vadni. Appena giù dal podio c'è il veronese Andrea Farina con alla tattica Davide Leardini. Ottavo è il team composto da Laura Galbiati e l'armatrice Elena Reboldi, prime nella coppa delle Dame. Una bella manifestazione dopo il titolo tricolore non assegnato per il limitato numero di scafi al via.

Le Eco barche delle Università a Monfalcone

Lo Yacht Club Monfalcone ha incontrato nuovamente alcune tra le più importanti università italiane e straniere per la 15sime edizione della «1001 Vela Cup», regata che mette a confronto le idee progettuale, realizzino e performance di skiff di 4,6 metri di lunghezza (2,10 di larghezza e 33 metro quadrati di superficie velica) autoprodotto con materiali innovativi e sostenibili almeno per il 75 per cento. L’evento ideato dagli architetti Massimo Paperini e Paolo Processi ha visto ancora una volta il successo degli studenti dell’Università di Trieste che hanno dominato i primi due gradini del podio con Lina Rossa (Andrea Parmegiani e Francesco Ripandellii al primo posto) e Dedalo (Petra Gregori e Giovanni Sandrini) mentre il Politecnico di Torino completa il podio con Calipso (Matilde Giuliano e Mattia Cassano). La ecosailingweek è proseguita a terra anche attraverso una serie di incontri dedicati ai temi della sostenibilità e delle nuove tecnologie applicate al mondo della vela e della nautica in grado do garantire le migliore performance anche sotto il profilo del minor impatto ambientale possibile Questo programma è stato inserito all’interno del palinsesto di Promomare l’evento che da quattro anni la città di Monfalcone organizza questa vera e propria festa e celebrazione del mare. Nello stesso periodo lo Yacht Club Monfalcone ha ospitato il primo dei due appuntamenti con la Next Gen Academy della Federazione Italiana Vela, ossia il clinic dedicato ad offrire ai giovani talenti la possibilità di navigare e misurarsi con la vela foiling. Al Marina di Monfalcone sede dell’evento la Federazione Italiana Vela con il proprio programma di Academy ha messo a disposizione dei migliori giovani velisti dell’alto Adriatico varie imbarcazioni volant come il Waszp e lo Skeeta. Ora nell'alto Adriatico si attende solo la Barcolana di domenica prossima.

La 57esima Tre velica salodiana ricorda Berther e Rusinenti

Il golfo di Salò ha ospitato il tradizionale appuntamento della Canottieri Garda con la 57a Trevelica Salodiana, regata storica ora trasformata in veleggiata e dedicata ai soci diportisti. Diciannove le imbarcazioni, sia da crociera che da regata, scese nelle acque del Golfo divise in cinque classi in base alle loro dimensioni. «Finimondo» di Antonio De Aloe è il vincitore della classifica assoluta oltre che nella classe entro i 7.50 metri, si è aggiudicato il Trofeo «Franco Berther», dedicato al consigliere della Canottieri che nello scorso decennio aveva contribuito al rilancio della manifestazione. Il trofeo perpetuo «Italo Rusinenti», in onore dell’ideatore dell’evento, è stato invece assegnato al Protagonist Antares di Carlo Apostoli, primo a tagliare il traguardo tra le imbarcazioni da regata.

 

 

Articoli in Sport

Lista articoli