Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Corioni:«FeralpiSalò e Lume giocano meglio del Brescia»


Sport
25 feb 2014, 15:34
descrizione immagine

E' un Gino Corioni arrabbiatissimo quello che si presenta nel primo pomeriggio al San Filippo. Il presidente del Brescia ne ha per tutti, dalla squadra all'allenatore. Trenta minuti di confronto con il gruppo in spogliatoio, presente anche il vice presidente Luca Saleri, mentre Cristiano Bergodi aspetta in campo Zambelli e compagni. E quando finisce la chiacchierata (o il monologo...), Corioni è ancora adirato e si capisce.

«Bergodi non c'era - attacca il pres - perchè con lui ho parlato due ore ieri. Cosa gli ho detto? Che il Brescia gioca come ormai non fa più nessuno. Basta guardarsi in giro e senza nemmeno andare troppo lontano: FeralpiSalò e Lumezzane giocano meglio di noi».

Ma c'è anche il gruppo nel mirino di Corioni: «Non mi si dica che venerdì avevamo una squadra giovane e abbiamo perso per questo: la nostra età media era di 29 anni contro i 22 del Crotone. Sono arrabbiato con tutti: i giocatori dovevano capire l'andazzo della partita, intuire che l'arbitro aveva una gestione del match casalinga e quindi comportarsi di conseguenza, stare zitti. Se non si capisce ciò, se si perde la testa, allora non si è dei calciatori. Sanzioni? Non so, parlatene con Iaconi».

Dopo la sfuriata del presidente, la squadra è salita in campo per iniziare l'allenamento.

Articoli in Sport

Lista articoli