Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

AUTO STORICHE

Coppa delle Alpi, Moceri e Bonetti al comando della classifica


Sport
5 dic 2019, 08:24
Coppa delle Alpi: la video-sintesi della prima tappa

Il pediatra palermitano Giovanni Moceri, vincitore della MIlle Miglia 2019, coadiuvato dal bresciano Daniele Bonetti, su una Alfa Romeo Giulia GT del 1964 è al comando della classifica generale nella prima tappa della Coppa delle Alpi, prima gara invernale di regolarità per auto storiche. Il trofeo Bressanone è andato alla coppia bolognese formata da Massimo Zanasi e Barbara Bertini su una Volvo Amazon P20 del 1958, che sono anche al secondo posto della classifica generale.

La Coppa delle Alpi ha visto ieri ai nastri di partenza da Brescia 45 vetture, costruite fino al 1976, che si sfideranno in quattro tappe lungo le Alpi di Italia, Austria, Germania e Svizzera. Tra le nevi, l’Italia è unita dalla sfida tutta siciliana per la vittoria: quella tra gli equipaggi Moceri-Bonetti, Passanante-Pisciotta e Antonino Margiotta (rispettivamente quarto e quinto in classifica).

 

 

Ieri gli equipaggi uscendo da Brescia hanno percorso il tratto panoramico della Gardesana e hanno raggiunto la Val d’Adige per concludere nel tardo pomeriggio la prima tappa a Bressanone, con lo svolgimento delle prove speciali e la premiazione del trofeo di città.

Oggi le vetture faranno rotta verso Cortina d’Ampezzo dove sfileranno prima di dirigersi al cospetto delle Tre Cime di Lavaredo per poi puntare il confine austriaco e arrivare a Seefeld nel pomeriggio. Qui, nella centralissima Dorfplatz, è prevista la passerella di presentazione al pubblico. Durante la tappa le auto in gara saranno impegnate nel superamento di 3 passi alpini (Sella, Pordoi e Falzarego), una dura prova per la tenuta di equipaggi e mezzi.

 

Articoli in Sport

Lista articoli