Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Cammi Calvisano: è lo scudetto del poker


Sport
31 mag 2014, 22:15

Il Cammi Calvisano vince il suo quarto scudetto. Al Peroni Stadium batte 26-17 il Rovigo. Gli ospiti dominano l'avvio di gara, poi i bresciani si svegliano e vanno in pressione. Nel secondo tempo Rovigo è colpito da infortuni e cartellini. Calvisano alza il ritmo e sorpassa. Il Cammi gestisce gli ultimi minuti di match e nel finale la bandiera Griffen, a un apasso dal chiudere la carriera, segna i suoi ultimi tre punti con un calcio piazzato.

La cronaca

Primo tempo

5' meta del Rovigo con Ragusi. La trasformazione di Mirco Bergamasco: 7-0 Rovigo.
8' Calvisano in confusione, Bergamasco fugge, attende McCann che va in meta: 12-0 Rovigo. Bergamasco realizza il 14-0. 
12' Calcio piazzato di Basson che va a segno. Calvisano sotto shock. Il Rovigo conduce 17-0.
17' Il Cammi si sveglia. Calcio piazzato di Haimona, che manda l'ovale tra i pali mentre il cielo di Calvisano mostra il rosa del suo tramonto, che comincia ad essere meno rossoblù. Punteggio: 17-3 Rovigo.
19' Ancora Haimona su calcio piazzato. Altri tre punti per Calvisano, che ora accorcia sul 17-6.
27' Basson sbaglia un piazzato da poco sotto la linea della metà campo. La decisione è arrivata dopo una lunga discussione arbitrale. Punteggio invariato. Cambiano invece le condizioni atmosferiche. A Calvisano sta piovendo.
32' Giallo per Costanzo e per Quaglio. L'arbitro Damasco, nell'estrarlo, esclama: adesso vi riposate un po'. 
36' Haimona cerca ancora i pali. Il calcio è buono. La lenta rimota prosegue: 17-9 Rovigo.
39' Il calcio di Mirco Bergamasco è impreciso. Il punteggio non cambia. Si va al riposo sul 17-9 per Rovigo.   

Secondo tempo

5' Giallo per Lubian del Rovigo.
8' Possibile svolta nel match. Quaglio del Rovigo si prende il rosso.

8' Meta tecnica per il Cammi e trasformazione: 17-16 Rovigo.
12' Su Rovigo piovono cartellini. Giallo per Ragusi. Per Calvisano è il momento di spingere!
13' Sfiorata la meta del sorpasso. Cammi a un passo dal vantaggio!
14' Lo spauracchio del Rovigo Basson esce dal campo infortunato. Tutti i segnali portano verso il momento del sorpasso. Gli avversari sono in tripla inferiorità numerica. Il Cammi deve spingere!
17' Haimona cerca i pali. Ma sbaglia! Vantaggio mancato. Incredibile... 

22' Cuore Rovigo: la difesa ospite regge agli attacchi del Calvisano. Il muro non crolla.
30' Ragusi del Rovigo prova il calcio da distanza siderale. Niente da fare. Ma il tempo scorre e Calvisano, sotto di uno, non riesce a trovare il bandolo della matassa.
34' Mischia in avanzamento devastante: meta tecnica per Calvisano e van-tag-gio. Finalmente il Cammi conduce! Poi la trasformazione: 23-17 Calvisano. Scudetto nel mirino!
Ultimo quattro minuti di partita. Calvisano deve gestire. 
38' Griffen per i pali. E' la palla con cui conclude la carriera. E va dentro: l'ovale passa dopo aver colpito il palo. Calvisano avanti 26-17. Game over?
41' Game over! Calvisano vince lo scudetto: Rovigo battuto 26-17. 

 

Le formazioni 
 
CAMMI CALVISANO De Jager; Canavosio, Vilk, Castello, Visentin; Haimona, Griffen (Cap.); Steyn, Zdrilich, Belardo; Hehea, Cavalieri; Costanzo, Ferraro, Lovotti; a disp.: Panico, Beccaris, Gavazzi, Andreotti, M. Violi, Chiesa, Bergamo, Romano. All.: Gianluca Guidi.
 
VEA FEMI-CZ ROVIGO DELTA Basson; Ngawini, Mir. Begamasco, McCann, Ragusi; Rodriguez, Frati; De Marchi, E. Lubian, Ruffolo; Mountariol, Ferro; Roan, Mahoney, Quaglio; a disp.: Gatto, Borsi, Pozzi, Boggiani, Folla, Bortolussi, Fratini, Menon. All.: Filippo Frati e Andrea De Rossi 
Arbitro: Damasco (Napoli).

 

 

 

 

Articoli in Sport

Lista articoli