Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Calvisano allarga lo stadio per il match ball


Sport
16 mag 2012, 10:37
descrizione immagine

Nel cuore di ogni cittadino di Calvisano, e di ogni appassionato di rugby, lo stadio che ha visto tanti successi e almeno due trionfi della squadra giallonera, si chiamerà sempre «il San Michele». Ma da sabato il campo del Cammi Calvisano cambia nome, non perché l'arcangelo sia caduto in disgrazia da queste parti, ma più semplicemente perché da sabato lo stadio di Calvisano diventerà il primo «Peroni Stadium».

Non ci sono precedenti nel rugby e in tutto lo sport italiano c'è solo lo stadio «Giglio» di Reggio Emilia che porta il nome di un'industria casearia. Una novità importante perché si tratta di un interessante esperimento di marketing e perché la birra Peroni è uno sponsor ormai consolidato della Nazionale di rugby.


Ma il nome, come ha annunciato il presidente Vaccari, non è la sola novità per lo stadio di Calvisano, dove in questi giorni fervono i lavori per montare due nuove tribune metalliche,  con le quali saranno aggiunti poco più di mille posti a sedere, che porteranno la capienza a circa 3mila posti, dei quali 1.800 coperti. Tutto in vista della finale scudetto contro I Cavalieri Prato, in programma sabato a Calvisano.   Ma si pensa anche al futuro, iniziando dall'ormai sicura partecipazione alla Challenge Cup il prossimo anno.
 

Articoli in Sport

Lista articoli