Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

AL RIGAMONTI

Brescia, prima sconfitta in campionato: col Como finisce 4-2


Sport
3 ott 2021, 16:00

Il Brescia conosce la prima sconfitta in campionato. Arriva nella giornata che non ti aspetti. In casa, contro il Como. Che vince 4-2, e fin qui aveva segnato solo quattro gol in tutto il campionato. La Leonessa merita il ko. Rincorre i lariani per due volte. Il 2-2 di Bajic al 39' aveva lasciato credere che le rondinelle fossero nel consueto  "formato-rimonta", nonostante la fatica compiuta fin lì con la neopromossa. Invece il finale è tutto comasco.

Il Brescia inizia la gara in modo letargico. Il Como  è pronto, arrembante e copre bene il campo. I lariani  fanno le prove di vantaggio all'11 con Cerri, che colpisce la traversa di testa, su cross dalla sinistra. Al  14' l'attaccante si ripete, stavolta sugli sviluppi di una punizione calciata dalla medesima posizione.

Ma stavolta fa centro. Inzaghi modifica l'assetto del  Brescia. Più volte. Inverte le posizioni di Jagiello e Tramoni. Sperimenta assetti diversi sulla trequarti, finché non opta per un 4-4-2 che diventa un 4-2-4 (Jagiello e Tramoni alti) in fase di possesso. Il Como s'abbassa. Le rondinelle prendono campo e pareggiano al 45' con il  "fattore P": cross di Pajac, l'ennesimo - bello - da sinistra, e colpo di testa di Palacio da due passi a freddare Gori. La pressione, insomma, porta frutto. Prima di trovare la quadra, però, le rondinelle impiegano molto tempo.

Ma l'inizio della ripresa è ancora shock. Ancora da una palla dalla fascia arriva il secondo gol del Como: cross di Iovine, girata di La Gumina e 2-1. Inzaghi cambia ancora volta alla squadra. Ayé - miglior realizzatore delle rondinelle della passata  stagione - fa il proprio esordio in campionato. L'assetto è ultra-offensivo. Nel finale dentro Bajic. E alla prima palla toccata, il bosniaco fa 2-2, di testa, su cross al bacio di Palacio. Ma il Como è ancora vivo, e sfrutta un grave errore di Olzer per ripartire in contropiede. Joronen compie un miracolo su Chaija, ma Bellemo corregge in rete per il 3-2. Qui il Brescia non c'è più, e i lariani segnano addirittura il 4-2, su rigore, con Gliozzi.

Articoli in Sport

Lista articoli