Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

FOOTBALL

Bengals, prima gara casalinga dopo 18 mesi di assenza


Sport
8 mag 2021, 06:00
Un frangente di gioco

Un frangente di gioco

Sono passati ben diciotto mesi dall'ultima gara casalinga delle tigri bresciane e grande è la voglia di calcare il sintetico del Chico Nova, quest'anno dedicato al compianto presidente Virgilio Baresi, dei ragazzi di coach Maggini, che per l'evento hanno preparato la gara con gli Hogs come fosse una finale di Champions.

Tanta è la voglia di riavvicinarsi anche solo virtualmente al proprio pubblico, che la società ha predisposto una diretta streaming sul canale youtube per sabato alle 20.30, curata da studenti universitari in cinema con droni, attrezzature importanti e vari effetti speciali per festeggiare il ritorno a Brescia dopo il vittorioso esordio di Ferrara nella prima di campionato.

Al completo, la rosa dei 50 elementi dei Bengals 2021 si presenta al cospetto di una nobile del football italiano, che dopo i primi anni in Winter e Silver League è approdata al massimo campionato professionistico di Prima Divisione, fino al miglior risultato della sua storia, la semifinale del 2013 persa con i Seamen Milano che quell'anno vinsero il titolo.

Durante gli anni '80 e '90 le sfide tra le due rivali odierne erano in estremo equilibrio, con vittorie e sconfitte ugualmente ripartite, ma la crescita tecnica dei reggiani, grazie anche ad uno staff americano che ha introdotto nel loro gioco uno schema utilizzato dai college, la Wing T, che in Italia ha creato non pochi problemi agli avversari, ed i Bengals hanno sempre lasciato loro i 2 punti della vittoria.

Nella prima gara di campionato, i Bengals hanno espugnato il terreno di Ferrara, battendo le Aquile 30 a 26 in una gara bellissima e combattuta, mettendo in risalto un ottimo Quarterback, Giacomo Tinti, un attacco ispirato ed una difesa già quasi pronta alle prossime importantissime sfide in funzione della qualificazione ai playoff.

Gli Hogs di Reggio Emilia hanno, invece, perso in casa contro i rocciosi Vipers di Modena per 21 a 14, ma entrambe le formazioni si sono dimostrate fortissime e del veri duri ostacoli per i Bengals ed i loro prossimi avversari. Il coach bresciano Umberto Maggini ed il suo staff hanno lavorato moltissimo sulla difesa al principale schema di attacco e sul fortissimo runner emiliano Fiorillo, ex punto di forza della Nazionale italiana di football americano alcuni anni orsono, ma ancora a volte immarcabile.

 

 

Articoli in Sport

Lista articoli