Basket

Germani a picco: la Virtus vince la finale e si aggiudica la Supercoppa

Al PalaLeonessa sonora sconfitta per una Pallacanestro Brescia mai in partita: finisce 97-60 per Bologna
SUPERCOPPA: LA GERMANI CROLLA IN FINALE
AA

La Germani manca l’appuntamento con la storia e, al PalaLeonessa, perde la finale di Supercoppa contro la Virtus Bologna per 97-60. L’occasione di alzare un secondo trofeo dopo la Coppa Italia dello scorso 19 febbraio, e di farlo davanti al pubblico di casa, viene dunque sciupata. Le V Nere mettono in bacheca la quarta Supercoppa della loro storia.

Se perdere contro una delle due superpotenze italiane era preventivabile, non lo era la prestazione fornita dai biancoblù, che si sono sciolti subito, e non sono mai riusciti a tornare in partita. Il tutto, dopo aver giocato una  semifinale splendida sabato contro Tortona. Mentre la Virtus, che aveva sì battuto l’Olimpia Milano, pareva per lo meno abbordabile, anche perché attraversa una fase di transizione, dalla guida di Scariolo a quella di Banchi.

  • Supercoppa: le immagini di Germani Brescia -Virtus Bologna
  • Della Valle affranto dopo la sconfitta - Foto New Reporter Checchi © www.giornaledibrescia.it
  • Supercoppa: le immagini di Germani Brescia -Virtus Bologna
  • Supercoppa: le immagini di Germani Brescia -Virtus Bologna
  • Supercoppa: le immagini di Germani Brescia -Virtus Bologna
  • Supercoppa: le immagini di Germani Brescia -Virtus Bologna
  • Supercoppa: le immagini di Germani Brescia -Virtus Bologna
  • Supercoppa: le immagini di Germani Brescia -Virtus Bologna
  • Supercoppa: le immagini di Germani Brescia -Virtus Bologna
  • Supercoppa: le immagini di Germani Brescia -Virtus Bologna
  • Supercoppa: le immagini di Germani Brescia -Virtus Bologna
  • Supercoppa: le immagini di Germani Brescia -Virtus Bologna

L’inizio della gara è shock, perché la Germani subisce un parziale di 10-0 che pesa come un macigno. La prima metà di match è quindi per metà un lungo scivolamento verso il basso e per metà un’affannosa rincorsa, con tre grossi ostacoli: la Virtus in primis, poi le pessime percentuali al tiro pesante e infine alcune decisioni arbitrali discutibili. Al 20’ Bologna comanda sul 48-35, dopo aver toccato il +19 a inizio secondo quarto.

Nel momento in cui potrebbero però riaprire la gara, i biancoblù si perdono clamorosamente, totalmente e definitivamente. Non segnano per 7 minuti, subiscono un parziale di 27-0 (massimo vantaggio bolognese di 39 punti, 82-43), e finiscono con la testa, bassa, sotto la doccia. Di fatto, tutto l’ultimo quarto è garbage time.

Riproduzione riservata © Giornale di Brescia