Altri sport

Tutto vero: Jannik Sinner vince gli Australian Open

Diventa il più giovane italiano a conquistare uno Slam ed è il primo a ottenere la gloria a Melbourne
  • Sinner entra nella storia del tennis
  • Sinner entra nella storia del tennis
  • Sinner entra nella storia del tennis
  • Sinner entra nella storia del tennis
  • Sinner entra nella storia del tennis
  • Sinner entra nella storia del tennis
  • Sinner entra nella storia del tennis
AA

Tutto vero: Jannik Sinner vince gli Australian Open superando Daniil Medvedev in finale per 3 set a 2 (3-6, 3-6, 6-4, 6-4, 6-3). Diventa il più giovane italiano a vincere uno Slam (l’ultimo successo di un azzurro fu quello di Panatta a Parigi, nel 1976), ed è il primo a ottenere la gloria a Melbourne.

Sinner trionfa dopo 3 ore e 44 minuti di gioco, grazie a una clamorosa rimonta. Sotto di due set, vince i successivi tre dimostrando incredibile forza mentale, atletica, tecnica e tattica. Nonché pazienza e tenacia. 

Sinner perde i primi due set 6-3. Fatica a gestire il servizio dell’avversario, che risponde più vicino alla «baseline» rispetto al solito. Medvedev, al contrario, è sciolto, preciso e potente. Jannik dà comunque l’impressione di recuperare qualche certezza – e al contempo di toglierne al russo - nel finale di secondo parziale. Conquista il primo break della propria partita e inizia a trovare una prima più solida. Tiene il servizio nell’arco di tutto il terzo set e rompe quello di Medvedev nel decimo gioco, aggiudicandosi il parziale 6-4. Il quarto set è la fotocopia del precedente. I due tengono il servizio, e Sinner conquista il break che decide il parziale nel decimo game: altro 6-4 per l’altoatesino. Nel quinto set l’altoatesino porta via il servizio al russo nel sesto game, e ha lo Slam in  mano. Chiude il parziale 6-3. Capolavoro.

Icona Newsletter

@Sport

Calcio, basket, pallavolo, rugby, pallanuoto e tanto altro... Storie di sport, di sfide, di tifo. Biancoblù e non solo.

Riproduzione riservata © Giornale di Brescia