Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

3 - 4 FEBBRAIO 2018

NUOVE MODE

I colori di tendenza per la casa? Curry, verde menta e kaki


Rubriche
Meeting Immobiliare
23 mar 2018, 17:33

Casa e tendenze

Blu notte, giallo curry e bordeaux sono le tonalità di colore che negli ultimi due anni hanno attirato l’attenzione dei visitatori nei padiglioni delle fiere e decorato i soggiorni dei membri della comunità di Houzz. Attenzione, però, alle ultime novità: stanno facendo il loro ingresso sulla scena il verde abete, il beige e le calde tonalità della terracotta. L’ultima edizione della fiera Maison & Objet di Parigi – conclusasi a gennaio – ha mostrato chiaramente che un universo di gradazioni vicine al color terra sta entrando sempre più nelle nostre case, accanto al diffondersi di un senso di attrazione e amore per tutto ciò che ha a che vedere con la natura. Come progettare, allora, ambienti dinamici e accoglienti, lasciandosi ispirare da queste recentissime tendenze?

2018: l’anno del monocromo
Per muovervi con destrezza lungo la ruota dei colori del 2018, dovrete diventare abili nell’arte di combinare tra loro le diverse tonalità. La tendenza, quest’anno, sarà quella di accostare coppie di sfumature della stessa tinta, in modo da creare sottili variazioni sul tema oppure, come in questa foto, andare a rafforzare un tono vivido con una nuance pastello appartenente alla stessa famiglia.

 

 
 

L’anno dei contrasti
Uno schema cromatico molto rigido crea toni ovattati e atmosfere intime, ma il confine con la monotonia può essere labile. Ecco perché sempre più spesso vedremo comparire bellissimi accenti di nero e oro: una soluzione impeccabile per enfatizzare i contrasti e dar luce agli oggetti con eleganza discreta. Designer e stilisti si divertono sempre più a giocare con texture e consistenze diverse: liscio contro ruvido, superfici satinate accanto a tocchi luccicanti, semplicità alternata a ricchezza di ornamenti. Anche i disegni stanno diventando preponderanti: alla fiera di Parigi si è notato come i motivi più tradizionali siano spesso vivacizzati da fantasie geometriche.

 

 

Beige e marroni
Nel 2018 il beige – il colore della lana grezza e non tinta – sarà una scelta sicura. Noi, il ritorno del beige a Maison & Objet l’abbiamo interpretato come un inno alla purezza e all’autenticità, un desiderio di tornare alla natura. Il beige s’infila nelle mode del design ormai da tanti anni, ma nel 2018 avrà una sua importanza specifica e non giocherà più un ruolo secondario rispetto agli altri colori.

 

Questa nuova gamma, che ruota dal beige ai marroni e non trascura le sfumature dell’ocra e del marrone cioccolato, è la perfetta base minerale per le altre due scale cromatiche destinate a dettare legge quest’anno, ovvero…

 

Dal verde abete al verde mare
Quello degli abeti è un verde forte e scuro, una tonalità intensa che ci trasporta con la mente dentro boschi fitti e all’interno delle foreste dell’Amazzonia. Nel 2018 questo verde giocherà un ruolo da protagonista sia sulle pareti delle nostre case, sia nelle passerelle della moda. La preponderanza di questo colore è la logica evoluzione della recente tendenza a portare la natura dentro le mura di casa con elementi come il filodendro, le piante grasse e le decorazioni con motivi a tema tropicale.

 

Compagni ideali del verde abete sono i suoi cugini dalle tonalità pastello: il verde delle ceramiche orientali celadon, il verde mare e il verde menta. Veri e propri must saranno anche due toni tenui come il color kaki e il verde salvia.

 

Terracotta, passando dall’arancione al salmone La terza tendenza a dettare stile in materia di cromie, quest’anno, sta provocando un vero e proprio effetto domino: il 2018 sarà l’anno del color terracotta. Questa tonalità, che con le sue origini minerali rievoca l’omonimo materiale ceramico cotto al forno della tradizione italiana, porta con sé gradi di intensità che spaziano dall’arancione, al salmone, al mattone.

 

Dal color pesca alle sfumature del rosa carne, passando per tutte le possibili varianti pastello, il 2018 sarà l’anno anche di questa scala cromatica.

 

Bianco, nero, grigio e colori tenui
Nonostante tutto, comunque, il nero continuerà a mantenere saldo lo scettro del regno cromatico. L’unica differenza, quest’anno, è che il bianco – suo naturale compagno nonché base fondamentale dello stile scandi – sarà sostituito da altre tinte. Il nero conserverà il suo ruolo preponderante, ma sarà distillato in piccoli tocchi a creare contrasto e a dare ritmo ai campi di colore.

 

Il grigio, infine, resta una scelta sicura. Anche per questa tinta, però, l’anno nuovo ha portato una piccola novità, con una nuova versione scura e leggermente adombrata di colore (specialmente di verde): declinata in tenui gradazioni, sarà lo sfondo perfetto per arredi dalla forte personalità.

 

In conclusione
La palette 2018, dominata dalle tonalità del verde, dalle varietà del color argilla e dalle note floreali, ci spingerà a creare nelle nostre case atmosfere genuinamente ispirate alla natura. Questo schema cromatico sarà la perfetta espressione della corrente attualmente preponderante tra gli interior designer, con il grande revival del mobile vintage e un solido attaccamento allo stile scandinavo anni Cinquanta.

 

Articoli in Meeting Immobiliare

Lista articoli