Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Team

Becom: quando la tua vita vale l’impresa


Native
Team
CONTENUTO SPONSORIZZATO
3 mar 2021, 11:48
descrizione immagine

Sviluppare progetti di valore che accendano il senso di squadra e la visione di un futuro più coerente con le potenzialità dell’impresa, riscoprendo allo stesso tempo il senso profondo di missione e di investimento ancor prima umano che economico. Sono questi gli obiettivi per cui il team Becom lavora a stretto contatto con gli imprenditori e il loro staff e sviluppa progetti come SmartOp.

Patrimonio umano al centro

Tutto questo anche in tempo di crisi: vedere questo momento da un punto di vista costruttivo ha permesso di porsi domande non solo mosse dai numeri di mercato, ma legate al significato profondo di cosa significhi essere un imprenditore oggi. Mai come in questo periodo in Italia “fare impresa” è infatti la più grande sfida che si possa concepire: proprio alla luce delle criticità e delle difficoltà scatenate dalla diffusione del virus, l’imprenditore consapevole è chiamato ad analizzare in maniera non solo tecnica, ma soprattutto umana e, nell’accezione più profonda, la propria organizzazione.

Questo è per Becom il modo più naturale di abbracciare la sfera consulenziale:  “Da vent’anni lavoriamo a progetti che danno forma a un tipo d’impresa che pone il patrimonio umano al centro - spiega Alfredo Rabaiotti, Innovation manager e amministratore unico di Becom -. Per sviluppare un senso di missione e organizzazione condiviso è fondamentale far emergere le competenze di ogni singolo membro dell’azienda, perché solo in questo modo è possibile esprimere in modo organico e sostenibile tutte le qualità che la contraddistinguono”.

Percorsi di ottimizzazione

Di che tipo di progetti si tratta? “Parliamo di percorsi di ottimizzazione delle logiche relazionali e dei processi, di riorganizzazione produttiva ed extra produttiva, di ridefinizione di proposizioni di valore, poiché sempre di più le aziende che generano margini oggi sono maggiormente orientate alla consulenza piuttosto che alla mera fornitura di merce, di progetti di marketing strategico, di evoluzione delle strategie commerciali e di sviluppo di strumenti off e online che possano permettere all’organizzazione di conseguire obiettivi concreti” prosegue Rabaiotti.

“A seguito degli audit gratuiti svolti presso circa un centinaio di aziende nel 2020, attraverso i quali gli imprenditori sono entrati in contatto con questo nuovo senso del “fare impresa”, possiamo affermare con soddisfazione che il 2021 sarà un anno di profonda evoluzione, non solo tecnica e tecnologica, ma soprattutto umana e di valori”.

SmartOp: da progetto a impresa

In quest’ottica si inserisce anche il progetto SmartOp, nato dopo cinque anni di sviluppo e oltre mezzo milione di euro di investimenti, evolutosi nella società SmartOp srl. Si tratta del sistema più pratico ed efficace per gestire il flusso di relazioni e di documenti interno ed esterno all’azienda, con l’obiettivo di ottimizzare i tempi di gestione e di valutare le performance dei processi, così da consentire al team di dedicare più tempo alle attività di valore e meno al coordinamento.

“Il punto di forza che rende questa applicazione unica nel suo genere è nella sua genesi” afferma  Rabaiotti. “Questa piattaforma è stata realizzata al 60% sulla base delle necessità raccolte in oltre 10 anni nelle imprese nostre clienti e in quelle che hanno partecipato ai nostri osservatori e al 40% grazie allo sviluppo tecnico e metodologico. Possiamo affermare che non esiste una soluzione analoga al mondo”.

Nei prossimi tre anni SmartOp Srl si pone l’obiettivo di rendere l’omonimo software il principale prodotto per la gestione sistemica delle relazioni, a supporto di tutta l’infrastruttura gestionale già presente in azienda, sviluppando un progetto di partnership che vedrà la presenza di un esclusivista in ogni principale città del territorio italiano.

Tutto questo è stato possibile grazie alla partnership societaria tra Becom e Francesco Balzani, che nel corso degli ultimi due anni ha contribuito in maniera sostanziale all’evoluzione della piattaforma.

Da sinistra, Francesco Balzani e Alfredo Rabaiotti

Per saperne di più e richiedere un audit gratuito si può visitare il sito www.becomitalia.com. Per maggiori informazioni su SmartOp è a disposizione il sito smartop.it.