Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Italia ed Estero

BRASILE

Roghi e deforestazione distruggono l'Amazzonia


Italia ed Estero
21 ago 2019, 18:50
Roghi nella foresta amazzonica - Foto Nasa

Roghi nella foresta amazzonica - Foto Nasa

È record di incendi in Amazzonia: l'istituto nazionale di ricerca spaziale brasiliano (Inpe) ne ha contati 72.000 da gennaio, 9.500 dei quali scoppiati solo nell'ultima settimana. Lo riferisce la Bbc. 

L'incremento rispetto allo scorso anno è dell'84%, si tratta del dato più alto dal 2013, quando iniziarono le rilevazioni del fenomeno. Lunedì scorso, il fumo degli incendi ha oscurato per oltre un'ora i cieli di San Paolo. Il dramma ambientale che si sta consumando in Brasile ricorda quanto avvenuto in Siberia, con le foreste devastate da roghi incontrollati.

In particolare, tornando all'Amazzonia, i critici accusano la politica ambientale del presidente Jair Bolsonaro, che punta sullo sviluppo invece che alla conservazione. A questo proposito, la deforestazione in Brasile a luglio è stata infatti quattro volte superiore rispetto a un anno fa. L'istituto nazionale di ricerca spaziale brasiliano, incaricato di misurare questo fenomeno in Amazzonia, ha riferito di 2.254 chilometri quadrati di aree disboscate il mese scorso rispetto a 596,6 chilometri quadrati di luglio 2018, con un aumento del 278% su base annua. 

Dopo la diffusione di questi dati, lo stesso Bolsonaro ha rimosso il direttore dell'istituto Ricardo Galvao, accusandolo di diffondere cifre false per «fare il gioco delle ong». Le aree disboscate raggiungono i 6.833 chilometri quadrati nei 12 mesi, in aumento del 40%.

 

 

Articoli in Italia ed Estero

Lista articoli