Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Italia ed Estero

ZANICA

Lo bastonano e lo seppelliscono, ma il cane è vivo


Italia ed Estero
3 nov 2017, 07:45
La buca dove era stato seppellito il cane

La buca dove era stato seppellito il cane

Stava facendo una camminata tra le campagne di Zanica, nella bergamasca quando, imboccata una stradina sterrata, è stata attirata da un guaito insistente e disperato. La giovane donna si è trovata di fronte a una scena raccapricciante: un cane sepolto vivo, sotto diversi centimetri di terra, che era riuscito a riemergere con la testa e cercava in tutti i modi di richiamare l’attenzione. Fortunatamente il cane, un setter inglese femmina dell’età di 11 anni, nonostante fosse già malandato a causa dell’età e terrorizzato dopo quanto successo, non sarebbe in pericolo di vita e ora si trova al canile sanitario di Verdello-Levate, sottoposto alle cure del veterinario. 

Autori del terribile gesto due anziani amici: un 77enne, proprietario del cane, e un 83enne proprietario del terreno. A lungo interrogati dalla polizia locale intercomunale di Azzano San Paolo, Comun Nuovo e Zanica, sono stati denunciati a piede libero e ora dovranno rispondere del reato penale di maltrattamento di animali. I due hanno infatti placidamente ammesso di avere preso a bastonate la bestiola perché malata di tumore e, credendo di averla uccisa, l’hanno poi seppellita nel campo.

Articoli in Italia ed Estero

Lista articoli