Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Italia ed Estero

STATI UNITI

La rivolta dei supporter di Donald Trump a Washington


Italia ed Estero
6 gen 2021, 21:45

I sostenitori del presidente Usa Donald Trump hanno dato l'assalto al Campidoglio, a Washington, costringendo il Congresso al lockdown e a sospendere la seduta che doveva certificare la vittoria del presidente eletto Joe Biden

Trump incendia dunque l'America dopo la nuova sconfitta in Georgia, dove i Dem hanno vinto entrambi i ballottaggi e assicurato al presidente eletto anche il controllo del Senato. 

Il presidente, scaricato anche da Pence e dai leader repubblicani, ha incitato i suoi alla rivolta tornando a gridare ai brogli durante la manifestazione organizzata a Washington che è poi sfociata nell'insurrezione.

Nella capitale degli Stati Uniti è stato dichiarato il coprifuoco per gli incidenti. È stato evacuato dal Parlamento il vicepresidente in carica, mentre la vicepresidente eletta Kamala Harris è all'interno ed è stata messa «al sicuro» dalle forze di sicurezza.

La rivolta non si ferma. Alcuni supporter sono riusciti a entrare nel Campidoglio, mentre gli altri stanno di fatto assediando l'edificio. Ci sono stati scontri con le forze dell'ordine e ci sarebbe una persona ferita da un colpo d'arma da fuoco. 

Lo stesso presidente Trump ha attivato la Guardia Nazionale per fermare la rivolta. Nel frattempo, uno dei manifestanti che hanno fatto irruzione nel Congresso degli Stati Uniti è riuscito a raggiungere l'ufficio privato della speaker della Camera, Nancy Pelosi. Una foto pubblicata sul profilo Twitter di HuffPost lo mostra seduto con i piedi sulla scrivania. Alla cintola sembra avere un'arma, o un manganello. Accanto a sé ha una bandiera degli Stati Uniti. 

«La nostra democrazia è sotto un assalto e una minaccia senza precedenti», ha affermato Joe Biden in un discorso durante le proteste. «Questa non è una protesta, è un'insurrezione. Le scene di caos non riflettono l'America», ha aggiunto. Biden ha inoltre chiesto a Trump di andare in televisione e chiedere la fine dell'assedio: «Le parole di un presidente contano. Possono ispirare o possono incitare».

Dopo il discorso di Biden, Trump ha poi lanciato un appello via Twitter che definire controverso è poco. Nel messaggio ribadisce la menzogna delle elezioni rubate, mostra il suo sostegno ai manifestanti, ma chiede loro di abbandonare Capitol Hill. 

«Lo so che siete feriti, ci hanno rubato le lezioni. Un'elezione che abbiamo vinto a valanga e lo sanno tutti. Ma dovete andare a casa ora», ha dichiarato Trump. «Dobbiamo avere pace, ordine», aggiunge. «Non vogliamo che nessuno venga ferito. È un periodo difficile: questa è stata un'elezione fraudolenta ma c'è bisogno di pace. Andate a casa, siete speciali, vedremo cosa accade»..

Articoli in Italia ed Estero

Lista articoli