Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Italia ed Estero

L'INCONTRO

La Commissione europea approva il Pnrr italiano

Redazione Web

Italia ed Estero
22 giu 2021, 19:04
La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen consegna al premier italiano Mario Draghi il programma europeo Next Generation Eu - Foto Ansa/Ettore Ferrari  © www.giornaledibrescia.it

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen consegna al premier italiano Mario Draghi il programma europeo Next Generation Eu - Foto Ansa/Ettore Ferrari © www.giornaledibrescia.it

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato che il Piano nazionale di ripresa e resilienza italiano è stato approvato da Bruxelles. «Sono qui oggi a dire che avete l'appoggio totale della Commissione europea» ha detto von der Leyen durante la conferenza stampa con il presidente del Consiglio Mario Draghi a Cinecittà.

Dopo essere stato sottoposto a diverse modifiche nel corso di questi mesi, il documento presentato alla Commissione prevede finanziamenti per oltre 220 miliardi di euro, con numerosi capitoli di spesa dedicati al rafforzamento delle reti dei trasporti e di quelle digitali, al recupero dei borghi di interesse storico e culturale, al potenziamento dell’offerta per gli asili nido, l’istruzione e il sistema sanitario. Il Pnrr doveva soddisfare 11 criteri stabiliti dalla Commissione, che ne ha valutati dieci con A, il voto più alto, e uno (la sezione dedicata ai costi) con B, come accaduto ai piani di tutti gli altri Stati membri.

Entro luglio arriveranno in Italia i primi 25 miliardi di euro, che serviranno a sbloccare le prime riforme e i primi investimenti. Se l'attuazione del Pnrr «va in porto, sono certo che alcune parti dello sforzo fatto dai Paesi Ue e dalla Commissione rimarrà strutturale - ha detto Mario Draghi -. È una grande responsabilità che abbiamo»

Articoli in Italia ed Estero

Lista articoli