Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Italia ed Estero

LA VICENDA

Dissequestrato il Gratta e vinci rubato, l'anziana può incassare


Italia ed Estero
22 set 2021, 21:40
La tabaccheria dove si è registrato il fatto -  © www.giornaledibrescia.it

La tabaccheria dove si è registrato il fatto - © www.giornaledibrescia.it

Potrà incassare la vincita di 500 mila euro che le spetta la donna di Napoli, a cui Gaetano Scutellaro, il tabaccaio del quartiere Stella di Napoli aveva sottratto il biglietto vincente.

Alla luce del dissequestro operato dalla Procura della Repubblica di Napoli, il Direttore Generale dell'Agenzia delle Dogane ha incaricato immediatamente il dirigente dell'Ufficio Giochi numerici e Lotterie di recarsi alla Caserma dei Carabinieri di Latina per acquisire formalmente il tagliando all'Amministrazione e contestualmente autorizzare il concessionario Lotterie Nazionali Srl, all'avvio delle procedure per il pagamento del premio.

La Procura, infatti, ha ribadito che «le indagini non lasciano dubbi in ordine alla riconducibilità di quanto in sequestro alla persona offesa», pertanto la donna che aveva acquistato il biglietto potrà incassare quanto le spetta.

Il giudice per le indagini preliminari di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) Rosaria Dello Stritto una decina di giorni fa aveva convalidato il fermo, ma solo per il reato di furto per Gaetano Scutellaro, 57 anni, accusato dalla Procura di Napoli di aver rubato un Gratta e vinci vincente lo scorso 2 settembre. Il giudice aveva confermato nei suoi confronti la detenzione in carcere. 

Articoli in Italia ed Estero

Lista articoli