Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Italia ed Estero

L'APPROFONDIMENTO

Ddl Zan: ecco che cosa prevede la legge contro l'omofobia


Italia ed Estero
2 mag 2021, 17:02
Parlamento italiano - © www.giornaledibrescia.it

Parlamento italiano - © www.giornaledibrescia.it

La legge Zan contro l'omofobia si propone di prevenire e contrastare la discriminazione e la violenza basate sul sesso, sul genere, sull'orientamento sessuale, sull'identità di genere o sulla disabilità.

Un movimento, soprattutto di Vip, ultimo Fedez al Concertone, ne ha portato alla luce i contenuti, soprattutto dopo lo stop legislativo.

Ma cosa preve la proposta di legge?

La proposta di legge, approvata in prima lettura alla Camera il 4 novembre e ora all'esame della commissione Giustizia del Senato, è nata su iniziativa del deputato Pd Alessandro Zan.

Il testo prevede l'estensione dei cosiddetti reati d'odio per discriminazione razziale, etnica o religiosa (articolo 604 bis del codice penale), a chi compia discriminazioni verso omosessuali, donne, disabili. Nel dettaglio, è prevista la reclusione fino 18 mesi o una multa fino a 6.000 euro per chi commette o istiga a commette atti di discriminazione; c'è il carcere da 6 mesi a 4 anni per chi istiga a commettere o commette violenza, o per chi partecipa a organizzazioni che incitano alla discriminazione o alla violenza.

Alle discriminazioni omofobe viene estesa un'aggravante che aumenta la pena fino alla metà. Il testo prevede una «clausola salva idee», che fa salve «la libera espressione di convincimenti od opinioni nonché le condotte legittime riconducibili al pluralismo delle idee o alla libertà delle scelte».

Se approvata la legge, il 17 maggio diverrà la giornata nazionale contro l'omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia, e sarà dedicata a promuovere, anche nelle scuole di ogni ordine e grado, il rispetto e l'inclusione e contrastare pregiudizi e discriminazioni.

Articoli in Italia ed Estero

Lista articoli