Italia e Estero

Zanettin (FI), verso riforma base intercettazioni entro l'anno

Il membro laico del Consiglio Superiore della Magistratura, Pierantonio Zanettin, durante il dibattito sull'ipotesi di riforma dell'ordinamento giudiziario, a Palazzo dei Marescialli, Roma 13 settembre 2016. ANSA/CLAUDIO PERI
Il membro laico del Consiglio Superiore della Magistratura, Pierantonio Zanettin, durante il dibattito sull'ipotesi di riforma dell'ordinamento giudiziario, a Palazzo dei Marescialli, Roma 13 settembre 2016. ANSA/CLAUDIO PERI
AA

ROMA, 11 LUG - "Come concordato con il ministro Nordio, la riforma base delle intercettazioni poggia su tre gambe: una è già passata ieri e riguarda il divieto di intercettazioni delle conversazioni avvocato-cliente"; "un secondo stralcio stabilisce le modalità con cui vengono sequestrati smartphone e dispositivi digitali"; "la terza gamba riguarda i limiti alla proroga delle intercettazioni". Lo dice all'ANSA il senatore azzurro Pierantonio Zanettin primo firmatario delle ultime 2 proposte di legge. Interpellato sui tempi di approvazione definitiva risponde: "Ritengo che a fine anno si possa concludere la riforma base sulle intercettazioni".

Riproduzione riservata © Giornale di Brescia

Argomenti